UBI Banca
11 Maggio Mag 2017 0836 11 maggio 2017

Ubi Banca: migliaia di esuberi in Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti

L'istituto intende ridurre l'organico delle tre good bank di 1.569 persone entro il 2020. Prevista la chiusura di 140 filiali. Il consigliere delegato Massiah: «Non faremo licenziamenti, uscite su base volontaria».

  • ...

La falce di Ubi cala su Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti. L'istituto di Bergamo prevede infatti di tagliare di circa un terzo il personale delle tre good bank acquisite a gennaio, entro il 2020. L'obiettivo è ridurre di circa 200 milioni gli oneri operativi, attraverso una contrazione dell'organico.

RIDUZIONE DEL PERSONALE DEL 32%. Tradotto: esuberi per 1.569 persone, che corrispondono a una riduzione del 32% del personale al lavoro nel 2016, chiusura di 140 filiali e ottimizzazione delle spese amministrative. Le misure sono contenute nell'aggiornamento del piano industriale di Ubi Banca e sono state definite «inevitabili» dal consigliere delegato, Victor Massiah, il quale ha però precisato che Ubi intende gestire su base volontaria gli esuberi. «Abbiamo la volontà di non fare alcun tipo di licenziamento» ha detto il consigliere delegato, aggiungendo che «le uscite potranno essere gestite con esodi volontari, cessioni di attività o in altri modi che verranno discussi con le organizzazioni sindacali, in linea con la tradizione di rispetto reciproco che vogliamo continuare».

MASSIAH: «RIORGANIZZAZIONE NECESSARIA». Banca Marche, Banca Etruria e Carichieti, ha spiegato Massiah, «giungono da un contesto di grande crisi, di grande difficoltà, che implica inevitabilmente delle azioni cosiddette di turnaround che vanno innanzitutto a incidere sulla struttura dei costi e sulla qualità del credito». Per questo motivo serviranno «importanti riorganizzazioni, ci saranno delle uscite di personale inevitabili e allo stesso tempo, però, la pulizia che è stata fatta sulla situazione del credito non performante migliorerà nettamente il costo del rischio».

DALLE TRE BANCHE ATTESI OLTRE 100 MILIONI DI UTILI. Ulteriori risparmi arriveranno dall'estensione del sistema informativo di Ubi alle tre banche e dalla riduzione dei costi della raccolta. Dopo la "cura", Massiah conta di arrivare a «oltre 100 milioni di utili» apportati al gruppo dalle tre banche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati