Leonardo Finmeccanica Mauro Moretti
18 Maggio Mag 2017 2103 18 maggio 2017

Leonardo, per Moretti buonuscita da 9 milioni

L'ad dell'ex Finmeccanica, condannato in primo grado a sette anni per la strage di Viareggio, lascia la poltrona con una maxi indennità. Approvato il bilancio 2016, chiuso con un utile netto di 545 milioni.

  • ...

Mauro Moretti ha ricevuto da Leonardo «un'indennità compensativa e risarcitoria» di 9,26 milioni di euro, oltre alle competenze di fine rapporto. Lo ha reso noto il gruppo, spiegando che «a tale indennità si aggiunge un importo di 180 mila euro a fronte di rinunce specifiche effettuate da Moretti nell'ambito della risoluzione del rapporto». Gli importi saranno erogati entro 40 giorni dalla formalizzazione degli atti di cessazione del rapporto, precisa Leonardo in una nota (leggi l'editoriale su Moretti di Paolo Madron).

CONDANNATO IN PRIMO GRADO PER VIAREGGIO. «Tale attribuzione è stata determinata in linea con le disposizioni di legge e di contratto applicabili, nonché in conformità ed in coerenza con quanto indicato nella politica di remunerazione adottata da Leonardo con il coinvolgimento del Comitato per la Remunerazione», spiega Leonardo, aggiungendo che il compenso è stato illustrato nella Relazione sulla remunerazione «approvata dal Consiglio di Amministrazione in data 15 marzo 2017 e sottoposta, con esito favorevole, al voto consultivo dell'assemblea degli azionisti tenutasi in data 16 maggio 2017». Moretti, condannato in primo grado a sette anni per la strage di Viareggio per il suo ruolo di amministratore delegato di Rfi, ha lasciato la guida di Leonardo ad Alessandro Profumo, che si è insediato col nuovo Cda martedì 16 maggio.

I RINGRAZIAMENTI DAL MEF. Nel congedarsi l'amministratore delegato ha ringraziato «tutti i lavoratori di Leonardo, anche chi assunto il mese scorso perché anche lui ha diritto ad avere per il futuro una impresa di grande prestigio», ha detto all'ultima assemblea degli azionisti, tradendo una certa emozione. Con una nota, letta durante l'assemblea, il Mef ha lodato il lavoro fatto da Moretti, sottolineando gli obiettivi raggiunti e per aver «contribuito all'incremento del valore della società con ampia soddisfazione del mercato e degli azionisti». A margine dell'assemblea, Moretti ha affermato: «Ringrazio il Tesoro per non avermi riconfermato altrimenti rischiavo di innamorarmi di Leonardo, come era successo con Fs».

UTILE DI 545 MILIONI PER IL 2016. «Adesso sono ancora nella fase di innamoramento», ha aggiunto. L'assemblea ha approvato il bilancio 2016, che si è chiuso con un utile netto ordinario di 545 milioni di euro e un risultato netto di 507 milioni, con una percentuale del 99% di voti favorevoli. Il Mef, che controlla una quota del 30,2%, incassa poco più di 24 milioni. Il dividendo di 0,14 euro per azione avverrà con stacco cedola il 22 maggio prossimo e secondo Moretti «è incrementabile» nei prossimi esercizi. Profumo entra nel nuovo Cda di Leonardo dopo il via libera dell'assemblea, con uno scarto tra favorevoli e contrari di oltre l'11,5%. «Evidentemente anche gli azionisti istituzionali hanno approvato la lista presentata dal Tesoro», ha commentato l'ex presidente di Mps. «È un primo passo, poi ce ne saranno tanti altri da fare», ha concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso