Padoan 1
3 Giugno Giu 2017 1532 03 giugno 2017

Padoan replica a Renzi: «Nessuno vuole sprecare la manovra»

«È l'ultima cosa che si augura un ministro dell'Economia», dice il responsabile dei conti al premier. «Chiunque varerà la legge di bilancio avrà margini»

  • ...

È una replica netta e anche un po' piccata quella del ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan a Matteo Renzi: «L'ultima cosa che vuole fare un ministro delle finanze è sprecare la manovra, che è la cosa più importante dell'anno di lavoro». Così al Festival dell'Economia di Trento, Padoan ha risposto al premier che in un'intervista al Sole 24 Ore chiedeva che la manovra non venisse sprecata.

Come raccontato da Lettera43.it, il ministro ha già accelerato i tempi per mettere in sicurezza i conti e preparato il terreno a Bruxelles per ottenere uno sconto sulle richieste dell'Unione europea e tutto senza nemmeno sapere la data delle elezioni. E infatti da Trento ha sottolineato che si farà «di tutto per utilizzare, in modi da definire vista l'incertezza calendari, gli spazi nel modo migliore.»

LASCERÒ MARGINI, LA POLITICA DECIDA COME USARLI. «Il mio compito in questa data condizione politica è di lasciare il paese con i conti pubblici in sicurezza, e questo mi sento in grado di dirlo», ha promesso Padoan, spiegando che «chiunque farà la legge di bilancio» avrà spazi dati dalla proiezione della manovrina e dallo sconto chiesto a Bruxelles. Su questo «vedremo come andrà a finire, l'accordo non è ancora definitivo. Cosa fare con questi spazi è questione politica in cui non entro».

ITALIA FORTE SE RISPETTA IMPEGNI. L'inquilino di via XX Settembre ha replicato implicitamente anche a chi, come il governatore del Veneto Luca Zaia, gli chiedeva di far sentire di più la voce dell'Italia a Bruxelles: «La voce dell'Italia è tanto più forte quanto si riconosce che il Paese rispetta gli impegni».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso