Azienda 161102140329
30 Giugno Giu 2017 1431 30 giugno 2017

Unicredit al servizio del welfare aziendale

Con “Benefit&Welfare” nuove iniziative per i dipendenti delle imprese clienti: non solo servizi e soluzioni per i lavoratori, ma anche agevolazioni sui prodotti finanziari.

  • ...

Investire sul benessere dei propri dipendenti, per migliorare il clima lavorativo e attrarre nuovi talenti. Una scelta che fa bene alla forza lavoro, ma anche ai conti, perché aiuta l’impresa a essere sempre più competitiva sul mercato. Sono questi i presupposti dei progetti di welfare che oggi sono a bilancio di un numero sempre maggiore di imprese, spinte anche dalle agevolazioni confermate dalla Legge di Stabilità 2017.

UNA NUOVA FILOSOFIA DEL LAVORO. Il quadro normativo, però, è solo un ulteriore stimolo per una nuova filosofia del lavoro che ormai ha avviato in molti casi un processo virtuoso e inarrestabile. Concedere dei benefit non è solo un “costo vivo”, ma soprattutto è anche un importante investimento sulla crescita, la credibilità e la solidità di un’azienda.
Flessibilità dell’orario, progetti di smart working, polizze sanitarie e assistenza medica sono solo alcune delle iniziative che in questi anni hanno registrato un importante incremento e che sono sempre più spesso voci “di peso” dei report di responsabilità sociale d’impresa.

BENEFIT A MISURA DI TUTTI. Se cresce questa tendenza il mercato si adegua di conseguenza e molto spesso le aziende non sono più da sole nel progettare o erogare questi servizi: crescono infatti i fornitori esterni capaci di offrire soluzioni su misura per le specifiche esigenze di una realtà e dei suoi dipendenti. Un modo per far comprendere a manager e datori di lavoro che i benefit non sono solo a uso e consumo di grandi aziende e multinazionali, ma possono rientrare anche nei piani di piccole e medie imprese.

L’OFFERTA “BENEFIT&WELFARE”. Fra le realtà che si occupano di servizi e offerte dedicate ai dipendenti delle imprese clienti c’è anche UniCredit che ha da poco lanciato sul mercato “Benefit&Wefare” con l’obiettivo di fornire un piano strutturato di conciliazioni vita-lavoro che sia equilibrato e adatto a ogni specifica realtà di business.

Il gruppo bancario già da diversi anni porta avanti iniziative di questo genere per i propri dipendenti, ma ora intende offrire questi servizi a un pubblico più ampio. L’obiettivo è duplice: da una parte promuovere, sotto le più diverse forme, il welfare aziendale, dall’altra divenire la banca di riferimento per i dipendenti delle aziende clienti.

PACCHETTI DI WELFARE ALL INCLUSIVE. L’offerta “Benefit&Welfare” può contare su due diverse proposte che sono sottoscrivibili dalle aziende anche separatamente. La prima si chiama “Welfare” ed è offerta in partnership con Easy Welfare, società leader in Italia nella fornitura di piani welfare per le imprese. Permette all’impresa di acquistare, a condizioni agevolate, i pacchetti di welfare aziendale venduti dal partner: dal rimborso delle spese scolastiche e sportive a convenzioni con teatri. Le offerte sono sempre proposte in una formula più “light” (Welfare Pmi) per le piccole imprese e in una più articolata (Easy Welfare) dedicata alle imprese più strutturate. In alternativa è possibile sottoscrivere una soluzione “su misura”.

OFFERTE SU PRODOTTI BANCARI. Una soluzione possibile è sottoscrivere la proposta “Benefit Pack” che include offerte a condizioni agevolate su diversi prodotti e servizi legati al mondo del banking: dai prestiti personali ai mutui ipotecari, fino alla possibilità di ricorrere alla rete di consulenti UniCredit che possono aiutare i dipendenti delle aziende a individuare i prodotti più adatti alle proprie esigenze.

IL “CASO” DEL GRUPPO ENERGETICO PLT. Il Gruppo PLT energia, attivo nel settore della produzione di energia da fonti rinnovabili (eolico, fotovoltaico, biogas/biomasse), che da sempre pone un importante accento sulle tematiche sociali e di sostenibilità, ha già aderito all’offerta dell’istituto di Credito per i dipendenti delle diverse società di scopo. Nel bilancio sociale del gruppo l’attenzione al personale è uno degli elementi chiave: l’obiettivo è continuare a mantenere e coltivare un patrimonio di competenze e professionalità interne investendo anche in formazione continua. Il piano di welfare realizzato dal Gruppo PLT energia in tempi brevissimi col supporto del progetto Easy&Welfare, rientra nella politica di responsabilità sociale che lo stesso ha avviato da tempo mediante, tra gli altri, l’implementazione del Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo di cui al D. Lgs. 231/2001, l’adozione di un Codice Etico, l’adesione al Global Compact delle Nazioni Unite, ecc. In tale contesto spicca l’ottenimento delle 3 stelle (punteggio massimo) legate al Rating di legalità, lo strumento introdotto dall’Agcom, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, volto alla promozione e all’introduzione di principi di comportamento etico in ambito aziendale, tramite l’assegnazione di un “riconoscimento” rappresentativo del rispetto della legalità - declinata in diverse forme - da parte delle imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso