Visco
12 Luglio Lug 2017 1203 12 luglio 2017

Banche, Visco: «L'emergenza è finita, dissipati i rischi principali»

Il governatore della Banca d'Italia all'assemblea Abi: «La ripresa si rafforza, ma serve di più».

  • ...

«La soluzione delle situazioni aziendali dissestate e la ripresa economica stanno dissipando i rischi sulla tenuta del sistema», ha detto il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco all'assemblea Abi sottolineando che con gli interventi su Mps e le banche venete «rimuovono i fattori di rischio estremo che negli ultimi mesi hanno pesato, soprattutto nella percezione degli operatori finanziari». Per «consolidare i risultati ottenuti è ora necessario attuare con impegno e determinazione i programmi stabiliti».

«LA RIPRESA SI RAFFORZA». «La ripresa dell'economia si è rafforzata ma per cancellare l'eredità della crisi più grave e profonda della storia serve più di una ripresa congiunturale», ha proseguito Visco, sottolineando che in Italia «lo sviluppo è frenato dalle rigidità e dalle inefficienze del contento in cui operano le imprese, dalla debole dinamica della produttività. Va proseguito il processo di riforma, che richiede impegno da parte di tutti, lungimiranza e interventi volti a lenire i costi della transizione».

LA VIGILANZA NON SI PUÒ SOSTITUIRE AGLI AD. «Le autorità di vigilanza non possono sostituirsi agli amministratori delle banche nella definizione delle decisioni di impresa», ha affermato il governatore della Banca d'Italia, secondo cui è compito «richiamare i responsabili delle scelte strategiche a valutare opportunità e rischi del nuovo contesto». Per Visco il giudizio dei mercati sulle banche italiane è migliorato ma «rimane molto da fare» per un settore bancario che generi utili adeguati e sostenga i livelli di patrimonializzazione richiesti dalle norme.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati