Più occupati a Bolzano,R.Calabria ultima
OCCUPAZIONE 10 Agosto Ago 2017 1506 10 agosto 2017

Lavoro, le imprese tornano a cercare personale

Secondo l'Istat il tasso di posti vacanti ha toccato lo 0,9% nel secondo trimestre 2017: è il massimo dal 2010. Il fenomeno riguarda le aziende con più di 10 dipendenti. Dall'informatico all'estetista: ecco i 10 mestieri più ricercati.

  • ...

Le imprese tornano a cercare personale, come non accadeva dal 2010. Il numero dei posti di lavoro vacanti, per cui le aziende con più di 10 dipendenti invitano a candidarsi, è infatti in crescita e il tasso misurato dall'Istat indica per il secondo trimestre un record: il dato più alto da quando è iniziata la serie, ovvero da sette anni.

SEGNALE CHE ANTICIPA IL TREND. L'indice è molto considerato tra gli economisti perché in grado di anticipare le tendenze future del mercato del lavoro. E se si aprono nuove posizioni, se le aziende sono interessate a reclutare, significa che l'economia ha ricominciato a tirare. Anzi, che alle imprese non basta rientrare dalla cassa integrazione o aumentare il monte ore con straordinari, ma servono nuove leve.

NEI SERVIZI IL TASSO PIÙ ALTO DI POSTI VACANTI. Certo, in un Paese come l'Italia, spesso si è parlato del mancato incontro tra domanda e offerta di lavoro, di mestieri 'introvabili'. Non a caso spesso ci si interroga su quali davvero siano le competenze più richieste. Una prima risposta arriva dall'Istat, che registra nei servizi il più alto tasso di posti vacanti, per i quali il datore di lavoro cerca attivamente un candidato adatto al di fuori dell'impresa interessata ed è disposto a fare sforzi supplementari per trovarlo.

RICERCHE ATTIVE DI CANDIDATI. Se la media, stimata dall'Istat, è pari allo 0,9%, in rialzo di 0,1 punti sul primo trimestre, nel comparto dei servizi raggiunge l'1% mentre in quello dell'industria resta allo 0,7%. Nel settore servizi rientrano diverse attività, tra cui anche il commercio, la ristorazione, il turismo. Tra i posti vacanti c'è la posizione che si libera perché chi la ricopriva va in pensione o cambia lavoro, ma c'è anche nuova occupazione, quella che viene creata per far fronte a una domanda che torna a salire.

OTTIMISMO PER I PROSSIMI DATI SULL'OCCUPAZIONE. Ovviamente non sappiamo quanto tempo la ricerca porterà via, quante settimane o mesi passeranno affinché tutto si concretizzi, ma la direzione è chiara. Come è andata a giugno già si sa, l'occupazione è aumentata e i senza lavoro sono scesi. Ora gli occhi sono puntati a luglio, ma l'ottimismo non manca.

Ecco i 10 mestieri "introvabili" tra gli under 30

Nel frattempo l'ultima indagine del sistema informativo Excelsior, realizzata da Unioncamere con Anpal, dà conto di quali siano i 10 mestieri "introvabili" tra i giovani italiani, ovvero quelli per cui la richiesta delle aziende c'è, ma le disponibilità non riescono a coprire i fabbisogni.

DALL'INFORMATICO ALL'ESTETISTA. Si va dall'informatico all'estetista, dall'ingegnere alla classica tuta blu. Di seguito una tabella che riporta i dati dell'indagine e fotografa le previsioni di assunzione delle imprese private dell'industria e dei servizi, per il periodo tra luglio e settembre 2017. Per ciascuna attività è indicato il numero di immissioni programmate nel periodo e la quota che risulta di difficile reperimento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso