Air Berlin
12 Ottobre Ott 2017 1139 12 ottobre 2017

Air Berlin, Lufthansa chiude il contratto di acquisto

Il Ceo della principale compagnia aerea tedesca, Carsten Spohr, ha annunciato la chiusura dell'operazione. Rilevati 81 aerei e 3 mila dipendenti. E manifesta interesse per Alitalia: «Ma solo se rifatta da zero».

  • ...

Adesso è ufficiale: il 12 ottobre Lufthansa chiuderà l’accordo per l’acquisizione di una parte di Air Berlin, che versa in stato di insolvenza dall'estate scorsa. Lo ha annunciato il Ceo della principale compagnia aerea tedesca, Carsten Spohr, che ha dichiarato: «Oggi vedremo porre una pietra miliare nella storia di Lufthansa e Air Berlin».

«INTERESSATI AD ALITALIA SOLO SE RIFATTA». La compagnia tedesca ha anche mostrato interesse per Alitalia, sebbene a certe condizioni. «Se ci fosse una chance di creare una nuova Alitalia, Lufthansa come numero uno in Europa sarebbe certamente interessate ai colloqui», ha affermato Sporhr, secondo quanto riportano media tedeschi. «L'Italia per noi è un mercato importante. Ma Alitalia come esiste oggi non è un tema», ha aggiunto.

A UN PASSO DAL FALLIMENTO. Air Berlin il 15 agosto è arrivata a un passo dal fallimento e soltanto un robusto prestito del governo Merkel ne ha scongiurato il fallimento. Lufthansa pagherà 210 milioni di euro. Lo ha affermato la compagnia insolvente. Lufthansa rileverà 81 aerei e 3 mila dipendenti dalla compagnia. Air Berlin ha una flotta di 144 aerei e 8.500 dipendenti. Entro giovedì le sue attività verranno divise tra Lufthansa e la compagnia britannica lowcost Easyjet.

GLI INVESTITORI PREMIANO LUFTHANSA. Le altre attività di Air Berlin che possono rientrare nell’affare sono gli slot per decolli e atterraggi nei due hub di Air Berlin: Berlin Tegel e Duesseldorf. Nel frattempo le azioni Lufthansa hanno visto crescere il loro valore del 2,9%, portandosi a 25,27 euro, miglior performance borsistica del mercato tedesco.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso