Bce lascia tassi invariati
9 Novembre Nov 2017 1015 09 novembre 2017

Bce: quantitative easing oltre settembre 2018 se necessario

L'acquisto di titoli di stato della Banca centrale europea continuerà per oltre un anno. Fino a dicembre al ritmo di 60 miliardi al mese mentre da gennaio a ottobre 2018 l'acquisto mensile sarà di 30. E secondo una nota dell'Euro Tower potrà continuare.

  • ...

Il quantitative easing della Bce proseguirà a 60 miliardi al mese fino a dicembre, e da gennaio a ottobre 2018 «a un ritmo mensile di 30 miliardi di euro sino alla fine di settembre 2018, o anche oltre se necessario». Lo ribadisce il bollettino mensile della Bce, che reinvestirà il capitale dei titoli in scadenza «per un prolungato periodo di tempo dopo la conclusione degli acquisti netti di attività, e in ogni caso finché sarà necessario».

«Se da un lato la ricalibrazione degli acquisti di attività riflette la crescente fiducia nella graduale convergenza dell'inflazione verso l'obiettivo prefissato, dall'altro le spinte interne sui prezzi sono ancora complessivamente tenui, e le prospettive economiche e il profilo dell'inflazione continuano a dipendere dal perdurante sostegno offerto dalla politica monetaria», ha rilevato la Banca Centrale, concludendo che «è tuttora necessario un ampio grado di stimolo monetario». Secondo l'Euro Tower «l'inflazione di fondo nell'area dell'euro dovrebbe continuare ad aumentare gradualmente nel medio periodo, sostenuta dalle misure di politica monetaria della Bce, dal perdurare dell'espansione economica nonché dalla progressiva riduzione della capacità inutilizzata nell'economia e dalla più vigorosa dinamica salariale».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso