Carige: management lavora per consorzio
17 Novembre Nov 2017 1602 17 novembre 2017

Carige, Malacalza e Volpi firmano l'aumento di capitale

I due soci s'impegnano per sottoscrivere rispettivamente il 17,6% e il 9,9%. L'amministratore delegato Fiorentino: «Supereremo gli ostacoli». Il via libera del consorzio di garanzia è atteso entro il fine settimana.

  • ...

Malacalza Investimenti ha firmato l'impegno a sottoscrivere il 17,6% dell'aumento di capitale di Banca Carige. Stessa mossa per il secondo azionista Gabriele Volpi, che ha firmato un impegno irrevocabile a salire al 9,99%, la quota massima cui può arrivare.

L'amministratore delegato dell'istituto di credito, Paolo Fiorentino, si è detto fiducioso di riuscire a condurre in porto l'operazione: «Sono certo che saremo, tutti insieme, in grado di superare gli ostacoli che si frappongono da qui all'imminente partenza dell'aumento. Vi assicuro che ce la stiamo mettendo tutta, ce la faremo», ha scritto il dirigente in un messaggio rivolto ai dipendenti della banca (leggi anche: Carige, aumento di capitale a rischio: salta consorzio di garanzia).

Grazie al sostegno compatto del nucleo di soci stabili, che si sono impegnati a sottoscrivere una quota superiore al 30% dell'aumento di capitale da 500 milioni di euro vitale per la sopravvivenza di Carige, l'atteso via libera del consorzio di garanzia che nei giorni scorsi era saltato dovrebbe arrivare entro il fine settimana. Una nuova crisi per il sistema bancario italiano sarebbe stata così scongiurata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso