Sede 160311192623
24 Novembre Nov 2017 1052 24 novembre 2017

Assegnati a Milano gli Oscar di Bilancio 2017

Un'edizione ricca di novità che vede Sia vincitrice dell'Oscar Imprese Non Quotate.

  • ...

Si è tenuta a Milano la cerimonia di consegna della 53ma edizione degli Oscar di Bilancio, un premio promosso da Ferpi (Federazione Relazioni Pubbliche Italiana) con Borsa Italiana e Universita' Bocconi, che riconosce le imprese più virtuose nelle attività di rendicontazione finanziaria e nella cura dei rapporti con tutti gli stakeholder.

UN PREMIO CHE VALORIZZA LE AZIENDE PER LA RENDICONTAZIONE/COMUNICAZIONE FINANZIARIA. L’Oscar di Bilancio nacque nel 1954 per volontà di Roberto Tremelloni con «l’intento di stimolare le aziende ad una migliore presentazione, redazione e diffusione della relazione annuale di bilancio» ed è divenuto un appuntamento annuale molto atteso dalle imprese italiane che vi partecipano. L’Oscar vuole essere uno strumento che fa conoscere la realtà aziendale a diversi pubblici: dai cittadini-consumatori ai fornitori, dai clienti agli economisti.
Nel 2017 hanno aderito più di 100 aziende e il concorso ha visto alcune novità rispetto agli anni precedenti: rinnovamento e contaminazione dalle best practice internazionali, una Giuria di professionisti composta da rappresentanti di istituzioni, enti e associazioni partner e l’istituzione di alcune Menzioni Speciali aperte anche alle startup (Migliore Startup, Migliore Comunicazione Finanziaria 2017 e Premio speciale Miglior Report Integrato in collaborazione con NIBR).
La Giuria è stata presieduta da Gianmario Verona, Rettore di Università Bocconi che ha accolto con entusiasmo le innovazioni introdotte per il 2017 da Ferpi, che hanno portato il premio «da una prestigiosa e storica celebrazione, a una dinamica e diffusa presa di coscienza sull'evoluzione della relazione fra imprese, enti e ONG, con i propri stakeholder di riferimento».
Anche i coordinatori dell’evento, Alessandro Iozzia, Partner Brunswick e Lorenzo Macchi, Amministratore Delegato di Cantiere Comunicazione, si dicono soddisfatti del lavoro svolto, con l’ambizione «che il progetto Oscar di Bilancio diventi la piattaforma di riferimento per la formazione e il dibattito sulla rendicontazione e la comunicazione finanziaria in Italia, coinvolgendo tutti gli operatori del settore».
La speranza per il futuro è di riuscire a consolidare una cultura d’impresa d’eccellenza soprattutto fra i giovani imprenditori e manager cosicché l’Italia sia in grado di competere sempre di più a livello internazionale.

I VINCITORI. Nella categoria “Oscar Grandi imprese”, ha prevalso Eni, superando le altre due finaliste, A2A e Piaggio, mentre nella categoria “Oscar Imprese Finanziarie Quotate” ha vinto Banca Generali sulle concorrenti Intesa Sanpaolo e Banca Mediolanum.
Sabaf ha ottenuto l’ “Oscar Medie e Piccole Imprese Quotate” lasciandosi alle spalle i finalisti Amplifon e Igd. L’ “Oscar Imprese Non Quotate (con un tetto minimo di fatturato di 100 milioni di euro)” è andato a Sia, superando Fideuram e Casillo Partecipazioni.
Per la categoria “Fondazioni Erogatrici e Organizzazioni No Profit”, Cesvi Fondazione Onlus ha battuto Coop Selios e Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.
Per quanto riguarda le Menzioni Speciali, introdotte quest’anno, sono andate a Pirelli per la “Miglior Comunicazione Finanziaria per la quotazione in Borsa”, a ProntoPro per il “Miglior bilancio Startup e PMI Innovativa” e ad Aspiag Service-Despar Nordest per il “Miglior Report Integrato”. Una Menzione di Merito e’ andata anche all’Opera San Francesco per i poveri.

SIA, 40 ANNI DI SUCCESSI. L’Oscar ottenuto da SIA è un’ulteriore conferma della solidità dell’efficienza del gruppo, leader europeo nella progettazione, realizzazione e gestione di infrastrutture e servizi tecnologici dedicati alle Istituzioni Finanziarie, Banche Centrali, Imprese e Pubbliche Amministrazioni, nelle aree dei pagamenti, della monetica, dei servizi di rete e dei mercati dei capitali.
Il Gruppo SIA conta filiali in 46 paesi europei e ha come obiettivo quello di permettere a tutti di poter disporre del proprio denaro in modo facile, sicuro, sempre e ovunque. Per questo la mission del gruppo è quella di fornire le migliori piattaforme per tutti i pagamenti digitali di istituzioni, cittadini ed imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso