Pil +0,5% in terzo trimestre, +1,8% anno
CRESCITA
11 Gennaio Gen 2018 0933 11 gennaio 2018

Pil, S&P: «L'Italia si è unita al ballo della ripresa»

L'agenzia di rating positiva sulle prospettive di crescita: «Ancora al di sottodel 2007, ma in ogni caso ci sono segni di ripresa».

  • ...

Il Portogallo segna una crescita «spettacolare» e un'«altra buona notizia è che gli italiani si sono uniti al ballo con il ritorno della ripresa»: lo ha detto il capo economista per l'Europa di S&P global, Jean-Michel Six, presentando le prospettive macro-economiche a Parigi. Six ha poi ricordato che il «Pil italiano è ancora al di sotto di quello del 2007 ma in ogni caso ci sono segni di ripresa».

«BENE ANCHE LA FRANCIA». Ricevendo i cronisti a Parigi, Six ha spiegato che «anche in Francia l'economia è ripartita, con un miglioramento dei margini, il problema è che tende già a raggiungere il tetto massimo, che sembra del 2%». «Il problema francese», ha puntualizzato, «non è un problema di domanda, ma di offerta». Quanto alla Germania, il capo economista di S&P ha osservato come in termini di «commercio estero sia riuscita a riequilibrare la bilancia commerciale», riducendo la dipendenza dalla zona euro.

MIGLIOR CONGIUNTURA DAL 2009. Più in generale, ha puntualizzato Six, la congiuntura di Eurolandia è la «migliore» dal 2009, oggi - ha avvertito - «il vero rischio è esogeno» e si «concentra sulla congiuntura americana». Six ha evocato, tra l'altro, l'ipotesi di un forte rialzo dei tassi negli Stati Uniti e un possibile «shock obbligazionario».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso