Unicredit Tower
7 Febbraio Feb 2018 2140 07 febbraio 2018

Unicredit, terminato il progetto Fino e presentato il nuovo cda

L'istituto di piazza Gae Aulenti ha completato la cessione prevista dei crediti deteriorati. E rivelato la lista del board per il nuovo consiglio.

  • ...

UniCredit fa un altro passo sulle esposizioni deteriorate e completa, come da programma, la seconda e ultima fase del progetto Fino messo in campo per cedere, attraverso cartolarizzazioni, 17 miliardi di non performing loans. La posizione complessiva dell'istituto scende così al di sotto del 20%. Allo stesso tempo il gruppo, in attesa dei conti 2017 che verranno diffusi l'8 febbraio, alza il velo, in vista dell'assemblea del prossimo 12 aprile, sulla lista del board per il nuovo consiglio.

SACCOMANNI ALLA PRESIDENZA. Nella lista che vede la presenza scontata di Fabrizio Saccomanni, indicato come presidente, e del ceo Jean Pierre Mustier, rientrano i confermati Sergio Balbinot (ex Generali ora ad Allianz), Cesare Bisoni, Mohamed Hamad Al Mehairi (espressione degli arabi di Aabar), Martha Dagmar Boeckenfeld (cooptata a settembre 2016), Alexander Wolfgring e Elena Zambon. Tra le new entry Lamberto Andreotti (figlio dello statista Dc Giulio. Già alla guida del colosso farmaceutico Bristol Myers Squibb), Isabelle De Wismes (manager della società d'investimenti Capital Group), Stefano Micossi (dg di Assonime), Maria Pierdicchi (già consigliere indipendente delle Good bank e nel board di Autogrill e Luxottica), Andrea Sironi (presidente di Borsa Italiana ed ex rettore della Bocconi), Elisabetta Pizzini (ex Ge Capital), Giuseppe Cannizzaro (già a capo dell'ufficio legale di Poste) .

NPL CEDUTI A FORTRESS E FONDI. Quanto al progetto Fino è stata regolata la cessione a Fortress e ai fondi gestiti da King Street Capital di una porzione dell' esposizione in titoli di classe B, C e D emessi dai veicoli di cartolarizzazione Fino 1 e Fino 2. È poi stato completato il collocamento dei titoli garantiti senior emessi dal veicolo Fino 1 che beneficiano della Garanzia sulle cartolarizzazioni delle sofferenze (Gacs). L'importo complessivo collocato di Titoli Fino Senior Garantiti è di 617,5 milioni che rappresenta l'intera tranche senior al netto di una quota del 5% detenuta da UniCredit.

UTILE NETTO VERSO I 523 MILIONI. In quest'ambito la banca ha notificato alla Bce l'intenzione di riconoscere il 'Significant Risk Transfer' sulle tre cartolarizzazioni a partire dal prossimo 31 marzo. Portato a termine Fino, Unicredit è pronta ora a fornire al mercato i numeri del 2017, dopo il rosso del 2016 frutto di pesanti svalutazioni e il conseguente maxi aumento da 13 miliardi che ha rimesso in carreggiata il gruppo di Piazza Gae Aulenti. I 22 broker che coprono il titolo stimano per il quarto trimestre un utile netto di 523 milioni di euro e di 5,18 miliardi di euro per l'intero anno. Il target price medio è di 20,3 euro. Il titolo oggi quota 17,47 euro (+2,76% la chiusura in Borsa).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso