Intesa Sanpaolo
12 Febbraio Feb 2018 1511 12 febbraio 2018

Bonifici, pagamenti in mobilità e prelievi via smartphone, Intesa Sanpaolo Mobile è la «Miglior App Finanza 2018»

Il nuovo strumento piace ai 2,5 milioni di clienti che utilizzano l’app, perché semplifica i pagamenti e permette di gestire il conto direttamente dal telefono.

  • ...

Un’ app intuitiva e completa in grado di garantire servizi extra-bancari, pagamenti facilitati e utilities. Con queste caratteristiche «Intesa Sanpaolo Mobile» ha vinto il titolo di «Miglior App Finanza 2018». Un premio assegnato dall’Osservatorio Finanziario (OF) che dal 2001 è attivo nel campo delle attività di banche e società finanziarie.

I CRITERI DI VALUTAZIONE. In particolare l’app di Intesa Sanpaolo, istituto ai vertici dell’Italian Bank Ranking 2018 di OF, è stata analizzate sulla base di 63 punti di osservazione, suddivisi in quattro classifiche parziali: App Veloce, App Amica, App Completa e App Sicura. «La nostra app si è dimostrata la più completa - spiega Massimo Tessitore, responsabile Direzione multicanalità integrata Intesa Sanpaolo -.Tutte le operazioni si possono disporre tramite lo smartphone: pagamenti, bonifici, ricariche cellulare e prepagate, tanto per citare le più comuni. Ma si possono anche pagare i bollettini scattando una fotografia». L’app si distingue poi per l’ampiezza delle funzionalità bancarie e non. Un sistema innovativo che consente ai clienti di gestire la “banca di tutti i giorni” in circolarità, sul canale fisico o virtuale.

Massimo Tessitore, responsabile Direzione multicanalità integrata Intesa Sanpaolo.

LE FUNZIONALITÀ. Lo smartphone, in breve, sta diventando la chiave di tutto. Una sorta di “portafoglio virtuale”, attrezzato per sostituire i pagamenti tradizionali tramite contanti e carte. Intesa Sanpaolo ha infatti sviluppato PAyGO, il wallet di proprietà integrato nell’app, abilitato sugli smartphone Android e basato su tecnologia NFC ovvero un pagamento senza contatto. È così possibile virtualizzare all’interno del proprio cellulare tutte le carte di pagamento nominative emesse dalla banca.
Nell’app è integrata anche la soluzione JiffyPay, che permette di inviare e ricevere denaro via sms, utilizzando il proprio numero di cellulare e i contatti in rubrica. Uno strumento utile anche per pagare in sicurezza gli acquisti presso gli esercizi convenzionati, che incassano i pagamenti tramite smartphone/tablet. A breve sarà anche disponibile Samsung Pay, servizio di pagamento con cellulare già diffuso a livello internazionale e compatibile con tutti i Pos. C’è poi il prelievo senza carta alle casse veloci automatiche. Un’innovazione che consente, ad esempio, anche a un parente o a un amico di prelevare in situazioni di emergenza previa approvazione dell’intestatario del conto: basta digitare il Pin prodotto dall’app sul display del bancomat. E sui dispositivi abilitati, le operazioni possono essere autorizzate senza chiavetta fisica, semplicemente usando l’impronta digitale. Le novità sembrano piacere ai clienti della banca. «Abbiamo diverse conferme - aggiunge Tessitore -. Nello store iOS l’app registra un rating di gradimento di 4,4, mentre per la vecchia app era 2,5. E poi i numeri parlano chiaro: siamo passati da 1,3 milioni di utilizzatori nel 2014 ai 2,5 milioni attuali. In più da luglio 2017 i login giornalieri superano quelli da internet banking. Dati positivi e in crescita, che confermano che la strada intrapresa è quella giusta: sempre più mobile».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso