Istat, all'inizio i laureati più precari
28 Aprile Apr 2018 1524 28 aprile 2018

Eurostat, i laureati italiani penultimi in Ue a trovare lavoro

Nel 2017 a tre anni dal titolo solo il 58% degli under 35 ha trovato un impiego. In Germania la quota è del 92,7%. Peggi di noi solo la Grecia. 

  • ...

Peggio di noi fa solo la Grecia. Le classifiche sulla ricerca di base, i riconoscimenti ottenuti all'estero dicono che la nostra istruzione universitaria è di alto livello, ma nel momento in cui un laureato italiano prova e entrare nel mondo del lavoro quattro su dieci non riescono a trovare un impiego entro i tre anni. A dirlo sono i dati Eurostat: nel 2017 a tre anni dal titolo di studio nel nostro Paese lavorava solo il 58% degli under 35. Una percentuale in lieve miglioramento rispetto all'anno precedente (57,7%), ma che fotografa comunque una nazine molto indietro rispetto all'Europa. La media di tasso di inserimento nel mercato del lavoro dell'Unione eurppea dopo tre anni dalla laurea è infatti dell'82,7%. In Germania entro tre anni dalla laurea lavora il 92,7%, nel Regno Unito l'86,9 per cento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso