Censimento 111010114046
LETTERE 10 Ottobre Ott 2011 1130 10 ottobre 2011

Censimento in tilt: colpa dell'Istat

Un lettore critica la poca chiarezza per la compilazione del modulo.

  • ...

La guida al censimento 2011.

Sono laureato in ingegneria e ritengo che il motivo per cui il sito internet dell'Istat è andato in tilti nella giornata di domenica 9 ottobre sia molto banale.
Anch'io mi sono accinto a compilare il modulo del censimento. Per quale motivo? Perché sono una di quelle persone, e penso che siano comunque tante, che applicano la ironica legge di Murphy nel famoso assioma di Gumperson che dice: «Quando tutto fallisce leggete le istruzioni».
Ebbene nelle istruzioni si prega il cittadino di compilare il modulo «non prima del 9 ottobre». Non c'è nessuna informazione che dica per esempio «compilate il questionario a partire dal 9 ottobre e fino al 31 dicembre».
Penso cioè che, nell'ambiguità che contraddistingue purtroppo la formulazione di leggi e istruzioni varie, sempre soggette a neccessità di interpretazioni dall'alto, molti abbiano pensato, come me, che bisognasse compilare il 9 ottobre, assolvendo con scrupolo al loro dovere civico.
Bene, il collegamento internet era lentissimo, poi è andato in tilt, ed è apparsa la comunicazione «le ricordiamo comunque che il questionario può essere compilato fino al 31 dicembre». Solo allora ho scoperto che, come mi appariva logico anche se non scritto espressamente , c'è un intervallo di tempo entro cui compilare il modulo.
Siccome sono diffidente sul fatto che tutto ciò sia casuale, ritengo che sia stata una scelta voluta quella di non precisare il periodo di tempo entro cui compilare il modulo. M'immagino le discussioni tra i tecnici Istat: «Conoscendo gli italiani, se gli diciamo che possono compilare entro il 31 dicembre, aspetteranno l'ultimo momento e si saranno dimenticati di quello che avevano fatto il 9 ottobre» e un altro magari risponde «e se poi si collegassero in molti il 9 ottobre?». Insomma discussioni basate sulla diffidenza di fondo verso un presunto scarso senso civico degli italiani. Penso che la situazione si normalizzerà.
Ma se l'istat in testa alle istruzioni avesse scritto in caratteri evidenti «modulo da compilare entro in 31 dicembre con riferimento al 9 ottobre» di sicuro non mi sarei precipitato a compilare esattamente il 9 ottobre.
Penso comunque che, nonostante la preghiera dell'Ista di compilare online, consegnerò il modulo ormai compilato alle poste.
Andrea Sini, Oristano

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso