POLITICA 19 Dicembre Dic 2011 0700 19 dicembre 2011

I partiti non rappresentano più la realtà

Perchè Pd e Pdl rischiano di sparire.

  • ...

Caro direttore,

È indubbiamente vero che il nuovo quadro sociale ed economico impedisce a Silvio Berlusconi di essere quello che è stato e di esercitare il potere che una volta aveva e con il quale teleinboniva e ammialliava le masse attraendole a sè, ma riguardo all'articolo da lei scritto sulla disgregazione del Pdl, a mio parere bisogna precisare due cose :
1) Nel suo editoriale ha affermato che a Monti è bastato poco per rintuzzare le accuse di Berlusconi perchè l'ex premier è diventato un comunicatore meno efficente e rilevante, tuttavia se il Prof Monti non avvesse la copertura del Quirinale si sentirebbe l 'odore dell 'incenso di cui è intriso il suo vestito prodotto dalla liturgia stile Prima Repubblica nei confronti dei partiti. Un approccio alla politica, quello di Monti che lo porta a subire e ripetere tutti quei rituali di cui l'on Silvio Berlusconi si è lamentato nel corso degli anni e che gli hanno poi impedito di fare le vere riforme e rispettare le varie promesse fatte agli italiani (non sto dando ragione a Berlusconi, mi limito a descrivere i fatti con cui si alimenta l'antipolitica). Noi cittadini, invece, avevamo bisogno di una svolta vera, non di una virata fatta con artefizi. Personalmente nutro nie confronti del prof Monti rispetto e massima stima, ma a ben guardare con il suo arrivo abbiamo avuto un cambio fisico del primo ministro, ma quello che gli sta attorno è rimasto invaririato.
2) Il partito dell' on Pier Luigi Bersani se anche ufficialmente e non solo sottovoce o ufficiosamente, non appoggiasse più i sindacati piu corporativi e quelli piu vicini alla tradizionale storia dei Pd (Cgil ,Fiom, caste corporative affini all 'elettorato di sinistra) secondo lei esisterebbe ancora o si sarebbe disaggregato all' instante con relativa fuga dei suoi elettori verso il partito di Antonio Di Pietro, piuttosto che quello di Beppe Grillo, Vendola, Ferrero o Lega ?
La verità è che il quadro politico attuale non rappresenta più la realtà. Di conseguenza certi partiti non sono più rappresentativi, appartengono a un 'altra epoca storica, a un altro quadro socio politico. In questa ottica, a mio parere va letto lo scioglimento di formazioni come il Pdl o il Pd, anche lui in profonda mutazione, come del resto la maggior parte dei partiti presenti oggi in Parlamento.

Distinti saluti Nicolo'

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati