Notav 120411220107
LETTERE ALLA REDAZIONE
4 Maggio Mag 2012 1600 04 maggio 2012

Valsusa, la baita dello scandalo (architettonico)

Grillo e la casa in pietra costruita dai ribelli della Valsusa nel cantiere della Tav.

  • ...

Adesso finalmente sappiamo che la baita di pietra della Maddalena di Chiomonte costituisce una violazione ai severi vincoli paesaggistici imposti dalla Soprintendenza ai Beni architettonici e culturali del Piemonte.
Deve essere proprio un pugno nell’occhio, con quei suoi tetti in lose e i muri costruiti ancora con le pietre; pare incredibile che nel terzo millennio esistano ancora montanari così ignoranti da saper costruire una cosa del genere: uno scandalo!
ALTERARE L'ARMONIA AMBIENTALE. Con grande sollecitudine severi giudici ne hanno contestato la costruzione in quanto la presenza del manufatto potrebbe alterare l’armonia ambientale poco consona alle direttive regionali istituite a difesa del territorio e del paesaggio alpino.
Con giusta severità Beppe Grillo – che non l’ha costruita lui ma ci ha messo i piedi dentro quando non doveva – e i suoi trappers No Tav saranno puniti dall’equanime giustizia italiana. In fondo anche l’abisso verticale di pietra, cristallo e finta ruggine che nasconde l’ascensore del Forte di Exilles architettonicamente costituisce un giusto contrappunto tra l’orizzontalità del manufatto e la vertiginosa verticalità di un buco.
DESERIFICAZIONE O RESTYLING? La desertificazione dell’area dello pseudo-cantiere, invece, costituisce semplicemente un’operazione di restyling – fortemente voluta dalla succitata Soprintendenza – per il recupero ambientale e architettonico dell’area finalizzata a riportare la zona agli antichi splendori del giurassico. In sintesi: una baita di pietra è uno scandalo paesaggistico, un orripilante abisso vuoto sulla roccia di una fortezza millenaria e il massacro di piante secolari associato all’avanzata dei caterpillar è cosa buona e giusta. Questo è il frutto dell’involontario umorismo di uno Stato che ha abdicato alla sua funzione primaria, che dovrebbe essere la centralità dell'uomo, per soggiogarsi a quella del denaro.

Soma bin ciapà!
Riccardo Humbert

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso