Danilo Coppola 130529165202
GIORNALI 30 Gennaio Gen 2015 1607 30 gennaio 2015

Stampa, fallisce Editori Perlafinanza

Mai rispettato il concordato al tribunale di Milano. Quasi 40 perdono lavoro e cassa integrazione.

  • ...

L'immobiliarista Danilo Coppola.

Si è chiusa con il fallimento dichiarato il 21 gennaio 2015 la vicenda della società Editori Perlafinanza, di Danilo Coppola.
Il 7 gennaio erano scaduti i due anni di cassa integrazione per 22 giornalisti e altri 15 dipendenti del personale grafico.
Dopo la chiusura nel dicembre del 2012 di Finanza&Mercati, quotidiano fondato nel 2002 da Osvaldo De Paolini, la società in liquidazione era arrivata all'approvazione da parte del tribunale di Milano di un concordato.
FABBISOGNO DI 7,5 MLN. Secondo gli accordi, la madre di Coppola, Francesca Garofalo, doveva provvedere alla copertura del fabbisogno (quantificato in 7,5 milioni) attraverso la 'cessio honorum' del patrimonio aziendale.
Quei soldi, però, non si sono visti. Così come non sono arrivati i 2,3 milioni che dovevano giungere dall'eventuale vendita (mai realizzata) di Finanza&Mercati e Epf comunicazioni alla Edifem di Garofalo.
TRE TESTATE CARTACEE E UN SITO. Così si è arrivati al fallimento, che travolge le tre testate cartacee (il settimanale Borsa e Finanza fondato nel 1995, il quotidiano Finanza&Mercati, il mensile Tuttofondi) e il sito internet di Tuttofondi, le cui pubblicazioni erano state sospese il 17 dicembre del 2012.
Il tribunale di Milano ha nominato Cecilia Giacomazzi come curatore fallimentare. Nuovi problemi, dunque, per Coppola, che secondo voci dell'ambiente immobiliare milanese stava per cedere, a fine 2014, il cantiere di Porta Vittoria alla Prelios srl.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso