Ferruccio Bortoli Direttore 140731134837
COMMIATO 29 Aprile Apr 2015 1926 29 aprile 2015

Corriere della Sera, il saluto di De Bortoli tra gli applausi della redazione

Lungo messaggio per congedarsi dopo sei anni di direzione. Ora l'attesa è per la scelta dell'erede.

  • ...

Ferruccio De Bortoli lascia il Corriere della Sera dopo sei anni di direzione. Nel dare l'addio al quotidiano di via Solferino, De Bortoli, già alla guida del Corriere tra il 1997 e il 2003, ha riunito la redazione in Sala Albertini per leggere un messaggio di commiato. Parole alle quali ha fatto seguito un lungo applauso da parte dei giornalisti dello storico quotidiano.
«SIATE ORGOGLIOSI». «L'Italia deve molto al Corriere delle sue stagioni migliori», ha spiegato De Bortoli. «Noi dobbiamo tutto. Io per primo. Un abbraccio e siate orgogliosi del giornale che avete fatto e del giornale che farete». «Sono stati anni difficili, a volte amari e drammatici, ma indimenticabili e appassionanti», ha poi aggiunto. «Ne ho già nostalgia».

  • Il saluto di Ferruccio De Bortoli alla redazione, pubblicato su Corriere.it

Per quanto riguarda l'eredità di De Bortoli, di certo al momento c'è solo un appuntamento per una comunicazione al comitato di redazione del Corriere, fissato per ora alle 17 del 30 aprile. Nei giorni scorsi era emerso il nome di Mario Orfeo, 49 anni, direttore del Tg1 dal novembre 2012, tra l'altro molto voluto inizialmente da alcuni azionisti come Diego Della Valle e Marco Tronchetti Provera.
QUOTE ALTE PER FONTANA. Resterebbe però ancora alta l'ipotesi che venga nominato il condirettore, Luciano Fontana. Ogni scelta concreta, comunque, spetterà al consiglio d'amministrazione convocato alle 12.30 nella sede del gruppo, mentre da alcuni degli azionisti di peso di Rcs, anche nelle ultime ore, si è raccolto l'auspicio che comunque si debba trattare di una decisione assunta in autonomia dal board.
VERDELLI OUTSIDER. I contatti per arrivare a una composizione fra le parti negli ultimi giorni sono stati portati avanti dal neo-eletto presidente Maurizio Costa. Tra gli altri nomi circolati con forza negli ultimi giorni per il Corriere figurava anche quello dell'ex direttore della Gazzetta Carlo Verdelli. Mentre il candidato ritenuto a lungo più forte era stato il direttore della Stampa Mario Calabresi, chiamatosi in realtà espressamente fuori dalla partita, ma ritenuto comunque ancora tra i nomi valutati.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso