Mediagroup Rizzoli Corriere 140127203753
EDITORIA 7 Luglio Lug 2015 1421 07 luglio 2015

Rcs, La Lettura diventa a pagamento

L'inserto del Corriere dedicato ai nuovi linguaggi aumenta la foliazione. Costerà 50 centesimi.

  • ...

Sede di Rcs mediagroup a Milano.

Mentre i giornalisti di Corriere e Gazzetta si preparano al braccio di ferro per bloccare il piano di tagli da 50 milioni presentato dall'azienda, che peserebbe in gran parte sul costo del personale, il management di Rcs prova a rilanciare sullo sviluppo editoriale del gruppo, scommettendo su alcuni prodotti ritenuti di punta e con un potenziale di crescita tra i lettori.
LA LETTURA RADDOPPIA E VA A PAGAMENTO. La Lettura, l'inserto domenicale del Corriere dedicato alla narrativa, ai nuovi linguaggi e alle culture digitali, raddoppierà la foliazione – superando le 40 pagine - e verrà messo a pagamento.
Il costo dovrebbe essere inizialmente di 50 centesimi e il cambio verrà accompagnato anche da un maggior investimento sul sito.
La notizia, che Lettera43.it è in grado di anticipare, arriva in un momento di forti tensioni tra le redazioni e l'editore.

L'accordo con l'azienda

La vendita della Rizzoli Libri, per la quale Mondadori ha offerto 130 milioni di euro e che dovrebbe servire a recuperare un po' di denari per ripianare i debiti, non è ancora stata conclusa. In compenso, a metà giugno, la società aveva presentato ai dipendenti un piano di tagli che prevedeva 30 milioni di risparmi – su 50 totali da realizzare entro il 2015 – sul costo del personale.
18 GIORNI DI SCIOPERO. I comitati di redazione di Corriere e Gazzetta avevano denunciato in un comunicato quelle che consideravano «scelte sbagliate» messe in atto dall'azienda solo per riparare ai danni del passato. Il 26 giugno, con 214 voti a favore e 69 contrati, i giornalisti hanno detto si a un accordo che prevede dal 1° ottobre 2015 al 30 settembre 2017 l'uscita di 47 persone, comprese le 33 disciplinate dall'intesadel 18 aprile 2013, con gli strumenti contrattuali della legge 416 e con gli incentivi all'esodo messi a disposizione dall'azienda per una pianta organica finale fissata in 280 giornalisti.

Correlati

Potresti esserti perso