Newsweek 150714183416
EDITORIA 14 Luglio Lug 2015 1834 14 luglio 2015

Newsweek 'chiude' l'edizione europea

Perdite per 1,5 mln di euro. Smantellata la redazione di Londra dopo appena 18 mesi. Fallito il trapianto del settimanale Usa.

  • ...

Nel 'cestino' dopo appena 18 mesi dall'inizio della sua nuova vita oltre oceano. L'esperimento di Newsweek, storico settimanale made in Usa, di pubblicare un'edizione europea è fallito dopo solo un anno e mezzo dal lancio nel vecchio continente e a tre mesi dall’annuncio di un restyling.
«Mancanza di investitori pubblicitari», la spiegazione diretta. Ma la scelta è la conseguenza di un tortuoso percorso editoriale, riscritto dopo l'abbandono di un'anima di carta e per traslocare totalmente sul web.
L'ADDIO ALLA CARTA, POI LA RETROMARCIA. Nell'ottobre del 2012 l'originale Newsweek aveva salutando i suoi lettori con un hashtag (#LastPrintIssue) aveva abbracciato la nuova sfida digitale, ma senza troppo successo.
IBT Media, che possiede il sito web International Business Times, ha acquistato il settimanale da Barry Diller IAC / InterActiveCorp nel 2013, rilanciando l'edizione cartacea e riportando in utile i bilanci.
SULL'EDIZIONE EUROPEA PERDITE PER 1,5 MILN DI EURO. L'edizione europea fu lanciata nel marzo 2014 con una redazione basata a Londra. Ma in 18 mesi di esistenza, nonostante una tiratura di 70 mila copie, ha accumulato un rosso di 1,5 milioni di euro, secondo i dati stimati da Press Gazette.
Secondo alcune indiscrezioni riportate dal sito Politico, il giornale verrà ancora distribuito in Europa, ma sarà interamente prodotto in America, con un minor numero di articoli originali della regione, forniti da un capo d’ufficio con base a Londra. Intanto il redattore capo Richard Addis ha rassegnato le dimissioni e restano ancora incerte le sorti degli otto staff editoriali.

Articoli Correlati

Potresti esserti perso