Ops Cairo su Rcs da 13 giugno a 8 luglio
EDITORIA 27 Giugno Giu 2016 2233 27 giugno 2016

Rcs sale in Borsa, ora Cairo deve rilanciare

Azioni al prezzo della nuova Opa di Imh. L'editore di La7 potrebbe cercare altri soci.

  • ...

Giornata di guadagni per Rcs, che il 27 giugno è corsa in Borsa con un rialzo del 5% e si è allineata al prezzo di 0,80 euro della nuova offerta rivista dagli 0,70 euro precedenti da International media holding, la cordata di Andrea Bonomi e dei quattro soci Rcs.
Lo scarto con l'offerta di Urbano Cairo diventa ora più importante, con i titoli del gruppo de La7 in calo del 5,93% a 4 euro e una valutazione implicita delle Rcs che scende a 0,64 euro.
TEMPO FINO ALL'1 LUGLIO. A questo punto il pallino torna all'editore alessandrino, che deve decidere entro venerdì 1 luglio se effettuare un nuovo rilancio.
E la domanda a questo punto non è solo se lo farà, ma anche se coinvolgerà possibili alleati per il possibile aumento di capitale da 70 milioni della Cairo legato all'operazione.
Senza un ritocco al rialzo, almeno guardando al mercato, la strada per Cairo sembra invece tutta in salita.
DA 0,16 AZIONI A 0,20. Per pareggiare l'Opa Imh Cairo dovrebbe alzare l'offerta di scambio dalle 0,16 azioni previste attualmente per ciascun titolo Rcs fino a quota 0,2, con una diluizione che potrebbe essere rischiosa per la presa sulla maggioranza della società, se dovesse poi aprire a investitori terzi per l'aumento di capitale.
Il rilancio dell'Opa Bonomi comunque non esclude contromosse di Cairo, hanno segnalato gli analisti di Kepler, giudicando per altro troppo aggressivi i target del piano di integrazione predisposto dal patron di La7.
Cairo ha previsto al 2018 un margine operativo lordo a 215 milioni per il gruppo integrato, mentre secondo Kepler è più realistico stimare un mol a 180 milioni. Gli analisti Kepler giudicano poi realistiche delle sinergie per 26 milioni.

Correlati

Potresti esserti perso