Sole 160801201255
9 Maggio Mag 2017 2209 09 maggio 2017

Sole 24 Ore, perdite ridotte nel primo trimestre: ricavi -11,6%

Il Gruppo ha diffuso i conti dell'inizio del 2017: risultato operativo (ebit) pari a -3,3 milioni contro i -7 milioni dello stesso periodo del 2016. Si prevede per l'esercizio «una perdita inferiore a quella registrata nell'anno precedente».

  • ...

Nel primo trimestre del 2017 il Gruppo 24 Ore «ha conseguito ricavi consolidati pari a 68,6 milioni: -11,4% rispetto allo stesso periodo del 2016». Una variazione, spiega la società, «dovuta in particolare al calo dei ricavi pubblicitari pari a 4,4 milioni di euro (-15%) e alla diminuzione dei ricavi editoriali pari a 3,2 milioni (-10,2%)». Il margine operativo lordo (ebitda) al netto degli oneri di ristrutturazione (oneri non ricorrenti) è positivo per 0,4 milioni di euro; Il risultato operativo (ebit) al netto degli oneri non ricorrenti è pari a -3,3 milioni di euro (-7,0 milioni di euro nel primo trimestre 2016).

«CI ATTENDIAMO PERDITE NETTAMENTE INFERIORI DEL 2016». Il risultato netto attribuibile ad azionisti della controllante al netto degli oneri non ricorrenti è negativo per 4,7 milioni di euro rispetto ai -7,7 milioni del medesimo periodo del 2016. La posizione finanziaria netta è negativa per 53,3 milioni di euro al 31 marzo 2017 rispetto ad un valore al 31 dicembre 2016 negativo per 50,7 milioni di euro. «Il trend di mercato prevedibile per l'esercizio si attende in continuità con l'esercizio scorso», e si prevede per l'esercizio 2017 «una perdita significativamente inferiore a quella registrata nell'anno precedente, nonostante l'accantonamento dei costi relativi all'operazione di riduzione del costo del lavoro».

AUMENTO DA NON MENO DI 50 MILIONI. Il Cda ha anche approvato le linee guida della manovra finanziaria per il gruppo editoriale. Prevede, spiega una nota, un «aumento di capitale per cassa in opzione non inferiore a 50 milioni». E «a tal riguardo, Confindustria ha confermato la propria disponibilità a partecipare all'aumento di capitale fino ad un importo di 30 milioni, a condizione di mantenere il controllo della società e che la medesima ottenga l'intera dotazione patrimoniale e finanziaria necessaria a dare esecuzione al piano, mentre con riferimento alla quota residua di 20 milioni eventualmente non sottoscritta è prevista l'organizzazione di un consorzio di garanzia».

«ACCORDO CON LE BANCHE FINANZIATRICI». Il piano prevede anche «la stipula di un accordo con le banche finanziatrici, che si auspica di sottoscrivere entro la fine di giugno». Mentre per l'operazione di valorizzazione dell'area "Formazione ed Eventi" attraverso l'avvio di un'asta competitiva su una quota di minoranza «si prevede di ricevere offerte non vincolanti entro la fine di maggio e offerte vincolanti nei primi giorni di giugno». L'assemblea che sarà chiamata, in parte ordinaria, ad approvare il bilancio 2016 e, in parte straordinaria, ad adottare i provvedimenti ex articolo 2447 del codice civile (compreso l'aumento di capitale) è prevista per il 28 giugno 2017, e sarà convocata il prossimo 29 maggio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso