Fazio
16 Giugno Giu 2017 2036 16 giugno 2017

Rai, Fazio mette Sanremo nel mirino

Il conduttore approda sulla prima rete. Dove punta a portare Che tempo che fa e Rischiatutto. Con un occhio anche al Festival. 

  • ...

Il primo obiettivo del neodirettore generale della Rai, Mario Orfeo, è «restituire ai dipendenti Rai senso di appartenenza e orgoglio». Un concetto ribadito anche dalla presidente Monica Maggioni in occasione della presentazione del premio Biagio Agnes e che rappresenta, al momento, l’unico punto d’intersezione fra i due manager di viale Mazzini, in disaccordo su tutto il resto. Del resto Orfeo, spinto dal vento renziano, è stato nominato dg proprio per arginare la presidente. E lui è passato subito dai proclami politici ai fatti concreti. Nella storica sala A di Via Asiago, dove sono stati presentati i cinque nuovi canali radio digitali di Radio Rai, Orfeo ha messo sul tavolo due fatti significativi: la concreta possibilità del ritorno in video di Renzo Arbore, «il suo è il primo progetto che valuterò», e la sigla del contratto con Fabio Fazio e Alberto Angela.

VERSO IL RITORNO DI ARBORE. Per l’artista di Quelli della notte si parla già di una serata speciale su RaiDue in occasione della celebrazione del trentennale di Indietro Tutta. E poi di una puntata in prima serata a cui dovrebbero seguirne altre in seconda ma con uno “strillo” al termine del tg della rete. Intanto l’artista ha già preso parte alla registrazione di una puntata pilota di un programma per RaiUno ispirato a L’altra Domenica e che si intitolerà L’altro Sabato di Domenica condotto da Silvia Salemi e 12 inviati. Ma il piatto forte della nuova gestione Orfeo ruota attorno a Fazio. Dato che Carlo Conti ha detto definitivamente no alla quarta conduzione consecutiva del Festival di Sanremo, la Rai potrebbe prendere al volo l’occasione del rinnovo del contratto con il conduttore di Che tempo che fa inserendo nell’accordo anche la direzione artistica del Festival con relativa conduzione.

ALTRO CHE TETTO AI COMPENSI. Per il presentatore ligure, dopo le polemiche dei mesi scorsi sui tetto ai compensi, sarebbe un colpo grosso, al quale starebbe lavorando alacremente l’agente delle star Beppe Caschetto. Se Fazio dovesse portare a casa la gestione della kermesse canora (al momento altri nomi sul tavolo non sembrano esserci), manterrebbe inalterato il suo compenso, che si aggira attorno ai 2 milioni di euro all’anno. Per la Rai, invece, sarebbe la soluzione rapida a un problema annoso e complesso quale è la scelta del timoniere di Sanremo. Intanto, Fazio lascia definitivamente RaiTre per occupare RaiUno, come aveva chiesto da tempo. Sull’ammiraglia della Rai proporrà Che tempo che fa e Rischiatutto. Insomma, questo rischia davvero di essere l’anno di Fazio. Altro che tetto ai compensi fissato per legge a 240 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso