Enzo Bettiza
28 Luglio Lug 2017 1147 28 luglio 2017

Giornalismo, morto l'editorialista Enzo Bettiza

Editorialista de La Stampa, fu scrittore e politico. La scomparsa a 90 anni dopo una vita trascorsa a decsrivere il mondo dalla prospettiva mitteleuropea.

  • ...

Giornalismo in lutto per la morte di Enzo Bettiza. A comunicarlo La Stampa, di cui Bettizza, 90 anni, era editorialista e commentatore politico.

Era nato a Spalato nel 1927, col padre che faceva parte dell'allora nutrita minoranza italiana di Spalato. La madre era di origini montenegrine e proveniva dall'isola di Brazza, a poche miglia da Spalato.

Da giovane, Bettiza aderì brevemente al Partito comunista italiano, da cui si distaccò per aderire a posizioni liberali. Nel periodo 1957-1964 fu corrispondente per il quotidiano La Stampa, prima da Vienna e poi da Mosca. Poi passò al Corriere della Sera per il quale lavorò, sempre come corrispondente dall'estero, per 10 anni. Bettiza è stato anche direttore del Resto del Carlino e della Nazione e autore di numerosi libri. La sua attività s'è incentrata soprattutto sullo studio dei paesi mitteleuropei.

Bettiza fondò quindi con Indro Montanelli Il Giornale, di cui sarà dal 1974 al 1983 condirettore vicario. La collaborazione terminò a causa di alcuni contrasti sulla linea politica: Bettiza era favorevole al cosiddetto progetto lib-lab (un accordo fra liberali e socialisti), non condiviso da Montanelli. È stato senatore della Repubblica dal 1976 al 1979 per il Partito liberale Italiano. Dal 1979 al 1989 ha rappresentato il partito al parlamento europeo, per poi passare al Partito socialista italiano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso