Audi
15 Novembre Nov 2017 1442 15 novembre 2017

Audiweb, dal 2018 nuovi dati giornalieri e settimanali

Debutta il sistema di rilevazione sviluppato in partnership con Nielsen, che combina panel e big data.

  • ...

Rispetto ad una decina d'anni fa, quando la fruizione di contenuti online era quasi solo su Pc e iniziarono le rilevazioni del traffico web, oggi c'è una parte di attività in Rete che sfugge al monitoraggio. Per stare al passo con l'evoluzione dei media, sempre più complessa e convergente, Audiweb - l'organismo 'super partes' che rileva e distribuisce i dati di audience di internet in Italia - ha lanciato la nuova ricerca Audiweb 2.0. Sarà disponibile entro il primo trimestre 2018 e «restituirà al mercato la completa rilevazione di tutte le piattaforme e la coerente attribuzione delle audience degli editori fruiti tramite differenti canali», ha spiegato la Joint Industry Committee.

SISTEMA SVILUPPATO CON NIELSEN. Il nuovo sistema di rilevazione, sviluppato in partnership con Nielsen, per il presidente di Audiweb Marco Muraglia «rappresenta un'avanguardia internazionale» perché combina il classico panel ai Big Data per rilevare l'audience online dei contenuti editoriali distribuiti su tutte le piattaforme disponibili e fruiti tramite PC, smartphone e tablet. «In un mercato attraversato da una complessa evoluzione e convergenza, che ha visto e vede ogni giorno crescere la fruizione dei contenuti attraverso molteplici dispositivi, per lo più mobili, e diversi canali, per lo più social, la nostra sfida è offrire agli operatori uno strumento in grado di muoversi in tale contesto restituendo informazioni chiare ancorché complete».

LE RILEVAZIONI PESCHERANNO DATI CENSUARI. A livello tecnico, il nuovo sistema di rilevazione si avvale di uno strumento più evoluto, il Software Development Kit di Nielsen che, una volta inserito dagli editori in video, pagine e applicazioni, restituirà dati 'censuari'. Permetterà di attribuire correttamente le audience rilevate anche quando riferite a contenuti editoriali fruiti in app 'mobile' di terzi, ma anche di misurare in modo completo l'offerta online, riferita sia alla fruizione di video su differenti piattaforme sia alla modalità in-app browsing o agli Instant Article.

Per la rilevazione Audiweb 2.0, Nielsen ha selezionato Facebook quale data provider più affidabile per copertura e qualità dei dati di profilazione relativi a genere ed età, requisiti confermati, come ha spiegato Luca Bordin di Nielsen, testando il livello di aderenza con quanto indicato dal Panel. Curiosamente, i dati di Facebook non sono pubblicati su Audiweb: «A noi interesserebbe per il mercato, ad Agcom perché i loro numeri sono solo delle loro dichiarazioni e anche i clienti internazionali si sono stancati per la mancanza di certificazione, per ora sono solo clienti utilizzatori, noi conversiamo con loro perché abbiamo interesse a vederli rappresentati ma non pensiamo sia facile che accada».

Il nuovo sistema di rilevazione non segna il superamento del contributo del Panel che - è stato spiegato - garantisce la validazione, la calibrazione e, se necessario, la correzione delle informazioni e delle attribuzioni di consumi provenienti dal Data Provider. Dall'incrocio dei Big Data con il Panel arriveranno quei dati che Audiweb promette di fornire al mercato entro 72 ore dalla rilevazione. Da gennaio 2018, saranno distribuiti agli editori i dati quotidiani e settimanali. Dal secondo trimestre 2018, saranno prodotti anche i dati mensili e il dato del 'giorno medio'. Audiweb è anche al lavoro insieme ad Auditel per realizzare una Ricerca di Base unica, con informazioni sul profilo socio-demografico delle famiglie e degli individui e sulle dotazioni tecnologiche utilizzate per accedere ai media.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso