10 Marzo Mar 2017 1455 10 marzo 2017

Egitto, statua gigante di Ramses II sepolta nel fango

Ritrovata dagli archeologi alla periferia del Cairo, è alta otto metri. Il faraone, uno dei più longevi nella storia del Paese, regnò 3 mila anni fa. Le foto.

  • ...

Una statua gigante di Ramses II è riemersa dal fango in Egitto, in un quartiere popolare del Cairo. La statua, un "colosso" alto otto metri, è stata ritrovata da una missione archeologica tedesco-egiziana nel distretto di Matareya (clicca sulla foto di copertina per vedere la gallery).

NEI PRESSI DEL TEMPIO DELL'ANTICA HELIOPOLIS. Il ritrovamento è avvenuto nei pressi di un tempio di Ramses II, dove sorgeva l'antica Heliopolis. Lo scavo ha portato alla luce anche una seconda statua, più piccola, raffigurante Seti II a grandezza naturale. Le due opere risalgono alla XIX dinastia. La statua di Ramses II è spezzata in più punti ed è fatta di quarzite, una roccia composta quasi esclusivamente da quarzo granulare. Finora sono state recuperate parte della testa (con un orecchio e un occhio) e della corona. La scoperta è considerata una delle più importanti mai avvenute in tempi recenti.

UN FARAONE MAI DIMENTICATO. Ramses II, conosciuto anche come Ozymandias (dalla trasliterazione in greco del nome del suo regno), fu il terzo faraone della XIX dinastia e regnò per ben 66 anni, dal 1279 al 1213 a.C. Espanse i confini del regno fino all'attuale Siria a Est e fino alla Nubia (attuale Sudan) a Sud. Ad Heliopolis fece costruire un tempio più grande persino di quello di Luxor, poi distrutto in epoca greco-romana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati