Francia

Elezioni francesi

Macron 3
7 Maggio Mag 2017 1215 07 maggio 2017

Elezioni in Francia, il ballottaggio Macron-Le Pen: live

Il leader di En Marche! batte la candidata del Front National: è il nuovo presidente francese. Secondo le prime proiezioni, ha ottenuto il 65,5% dei voti: «Si cambia pagina». Astensione stimata al 25,3%: la più alta dal 1969.

  • ...

L'Europa può tirare un sospiro di sollievo. Emmanuel Macron ha sconfitto Marine Le Pen nel ballottaggio per l'Eliseo: è il nuovo presidente della repubblica francese. Secondo le prime proiezioni ufficiali, il leader di En Marche! ha ottenuto il 65,5% dei voti contro il 34,5% della candidata del Front National (guarda le foto). L'esito dell'elezione era stato previsto dai principali sondaggi, che davano Macron avanti con il 62-63% circa. Gli exit poll comunicati dai vari media belgi nel pomeriggio di domenica 7 maggio si sono rivelati esatti.

«Oggi inizia una nuova era di speranza e fiducia per la Francia», ha detto il nuovo presidente della Repubblica francese alla Afp. Fair play da parte dell'avversaria, che ha subito ammesso la sconfitta e gli ha telefonato per congratularsi. «I francesi hanno scelto la continuità», ha dichiarato la leader del Front National, il quale secondo alcuni esponenti potrebbe cambiare nome dopo questa sconfitta.

Di fronte al bivio tra populismo e nazionalismo da un lato e l'incerto e faticoso cammino della vecchia Europa dall'altro, gli elettori francesi hanno scelto la seconda strada, dando fiducia a un trentanovenne nuovo della politica, fuori dagli schemi classici dei vecchi partiti e che presenta una formula politica che è un mix di dottrine liberiste moderate in economia e rivisitazioni progressiste per gli aspetti sociali.

«DIFENDERÒ L'EUROPA». «Difenderò l'Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli», ha detto Macron nel suo primo discorso da presidente, aggiungendo: «Ricostruirò il legame tra l'Europa e i popoli che la compongono, tra l'Europa e i suoi cittadini. Mi batterò con tutte le forze contro la divisione che ci mina e ci abbatte. Amiamo la Francia, da stasera, e per i prossimi cinque anni, la servirò in vostro nome con umiltà, devozione, determinazione».

Con oltre il 25%, l'astensionismo raggiunge un record storico dal 1969: è quanto scrive l'Express. È invece record storico assoluto di schede bianche, il 12%. All'annuncio dato dalla televisione francese, i circa 5 mila militanti di En marche! riuniti davanti al Louvre di Parigi sono esplosi in un boato di gioia e in in tripudio di tricolori francesi.

Il live

23.05 - LE PEN BALLA ALLA FESTA DEL FN. Ad appena due ore dall'annuncio della sconfitta elettorale, Le Pen si lancia sulla pista da ballo dello Chalet du Lac dove ha organizzato la sua serata elettorale. Dalle 22 infatti l'evento si è trasformato in una festa privata. Ma un video della leader frontista che balla fa il giro del web e su Twitter non mancano le ironie.

22.40 - «LE PEN VA ASCOLTATA». «Voglio esprimere un pensiero per Marine Le Pen, non fischiate, hanno espresso, una rabbia e una collera, va ascoltata...», ha detto Macron, aggiungendo «farò di tutto affinché nei prossimi anni non ci sia nessun motivo per votare per gli estremi».

22.37 - «LA FRANCIA HA VINTO». «Stasera la Francia ha vinto»: queste le prime parole di Macron al Louvre, davanti all'enorme folla che lo aspetta da ore e dopo aver percorso da solo tutto il perimetro del museo. «Chi diceva 'non è possibile'», ha aggiunto, «non conosce la Francia».

22.35 - MACRON AL LOUVRE CON L'INNO ALLA GIOIA. Macron è arrivato sulla piazza del Louvre, nel cuore di Parigi, dove si rivolge ai militanti che lo attendono per festeggiare il trionfo nel voto presidenziale. Ad accoglierlo le note della nona di Beethoven, l'inno alla gioia, che è anche l'inno europeo.

22.12 - COLLOQUIO «MOLTO CORDIALE» MERKEL-MACRON. Colloquio telefonico "molto cordiale" questa sera tra il presidente eletto francese Macron e la cancelliera tedesca Angela Merkel: è quanto riferiscono fonti del Movimento En Marche!.

21.33 - JEAN MARIE LE PEN: «NON LASCERÒ IL NOME DEL FN SPARIRE». «Non lascerò il nome del Front National sparire così», ha detto Jean-Marie Le Pen, leader storico del Fn e padre di Marine. Il numero due del partito, Florian Philippot, ha annunciato che il partito cambierà nome.

21.22 - TRUMP SI CONGRATULA CON MACRON. «Congratulazioni a Emmanuel Macron per la sua grande vittoria oggi come prossimo presidente di Francia. Non vedo l'ora di lavorare con lui!», ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

21.14 -«GARANTIRE L'UNITÀ DELLA NAZIONE». «Voglio garantire l'unità della nazione», ha detto Macron dal suo quartier generale in una dichiarazione in cui è apparso emozionato e solenne nel tono utilizzato. «Sarò all'ascolto di tutti i francesi», ha aggiunto.

21.12 - MACRON: «DIFENDERÒ L'EUROPA». «Difenderò l'Europa, la comunanza di destini che si sono dati i nostri popoli», ha detto Macron aggiungendo: «Ricostruirò il legame tra l'Europa e i popoli che la compongono, tra l'Europa e i suoi cittadini. Non nego le difficoltà economiche, sociali, l'abbattimento morale. In questo momento voglio rivolgere il mio saluto repubblicano al mio avversario, la signora Le Pen»

21.10 - SALVINI: «GRAZIE LE PEN». «Grazie Marine Le Pen, chi lotta non perde mai». Così su Facebook il segretario della Lega, Matteo Salvini.

20.55 -JUNCKER: «PORTI LE SUE IDEE NEL DIBATTITO SULL'UE». «Mi rallegro che le idee che» il neopresidente francese «ha difeso» durante la sua campagna elettorale «di un'Europa forte e progressista che protegge tutti i suoi cittadini sia quella che la Francia porterà sotto la sua presidenza nel dibattito sull'avvenire dell'Europa». Lo scrive il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker nella sua lettera ufficiale di congratulazioni a Macron.

20.41 -IL FRONT NATIONAL CAMBIERÀ NOME. ​Il Front National «non avrà più lo stesso nome»: è quanto annunciato dal numero due del partito di estrema destra, Florian Philippot, parlando ai microfoni di Tf1 dopo la dura sconfitta di Le Pen nelle elezioni presidenziali francesi.

20.32 - RENZI: «PAGINA DI SPERANZA». «La vittoria di Macron scrive una straordinaria pagina di speranza per la Francia e per l'Europa. #EnMarche! #incammino», ha scritto su Twitter il segretario del Pd Matteo Renzi

20.22 - LE PEN: «GRAZIE AGLI 11 MILIONI CHE MI HANNO VOTATO». «Voglio ringraziare gli 11 milioni di francesi che mi hanno accordato la loro fiducia», ha dichiarato Le Pen, «lavorerò per raccogliere ancora più persone tra coloro che vogliono scegliere la Francia».

20.11 - MACRON: «INIZIA UNA NUOVA ERA». «Oggi inizia una nuova era di speranza e fiducia per la Francia». Lo dice il nuovo presidente della Repubblica francese Macron alla Afp, che lo riferisce in un tweet.

20.05 - LE PEN CHIAMA MACRON E AMMETTE LA SCONFITTA. «I francesi hanno scelto la continuità», ha detto Le Pen ammettendo la sconfitta, «ho telefonato a Macron per congratularmi. Gli ho fatto gli auguri per le immense sfide che si troverà di fronte».

20.01 - MACRON PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA FRANCESE. Emmanuel Macron è stato eletto presidente della Repubblica francese con il 65,5% dei voti contro il 34,5% dei voti di Marine Le Pen, secondo una proiezione di Sofres per Tf1.

19.52 - MEDIA ESCLUSI DAL QUARTIER GENERALE DI LE PEN. Molti media francesi e stranieri - tra cui Le Monde, Libération e la tv belga Rtbf - hanno deciso di boicottare la serata elettorale di Marine Le Pen a Parigi in solidarietà con i giornalisti esclusi dall'evento. Tra questi ultimi Sky News, Politico, la Tve spagnola, Fuji tv, La Voix du Nord e l'Ansa.

19.20 - AFFLUENZA AI MINIMI DAL 1969. Il 74% di affluenza, nettamente più basso di 15 giorni fa, il secondo dato più basso nella storia della Quinta Repubblica ad un ballottaggio delle presidenziali: questa la previsione per le ore 20 dell'istituto di sondaggi Elabe per la Bfm-Tv. Il tasso di affluenza aveva raggiunto l'80,35% nel 2012. Il record negativo spetta alle presidenziali del 1969, con il 68,85% di votanti al ballottaggio fra Pompidou e il centrista Poher.

19.00 - CHIUDONO I SEGGI IN PROVINCIA. Alle 19 hanno chiuso i seggi nella provincia francese. Restano aperti quelli nelle grandi città fino alle 20, quando usciranno le prime proiezioni.

18.45 - MACRON AL 62%-67% PER I MEDIA BELGI. La radio-tv pubblica francofona belga Rtbf rivede al rialzo il vantaggio di Emmanuel Macron su Marine Le Pen: secondo "4 istituti", riferisce su twitter e sul suo sito web, il candidato centrista sarebbe tra il 62 e il 67% dei voti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati