Moon Jae In
Elezioni 9 Maggio Mag 2017 1329 09 maggio 2017

Corea del Sud, Moon Jae-in eletto nuovo presidente

Il candidato del partito Democratico è il nuovo presidente con il 40,2% dei voti. L'ex governatore si sarebbe imposto con il 41% dei voti. Figlio di esuli della Nord Corea era l'unico candidato contrario al braccio di ferro con Pyongyang.

  • ...

Moon Jae-in, candidato del partito Democratico, è il nuovo presidente della Corea del Sud: è quanto emerge dai primi exit poll diffusi dall'agenzia sud coreana Yonhap.

VITTORIA CON IL 40% DEI VOTI. Moon Jae-in, rispettando le attese della vigilia, ha vinto con il 40,2% delle preferenze pari a 11,4 milioni di voti. A certificarlo la Commissione elettorale centrale spoglio concluso degli oltre 32 milioni di voti espressi, il 77,2% degli aventi diritto. Alle sue spalle il conservatore Hong Joon-pyo fermatosi al 25,2%, mentre Ahn Cheol-soo, il leader del People's Party, si è fermato a 21,5%. La proclamazione ufficiale avverrà nella mattinata del 10 maggio in una riunione della Commissione.

I tre principali candidati a confronto.

Gli ultimissimi sondaggi davano Hong e Ahn appaiati, ma molto distanziati da Moon. 64 anni, ex avvocato dei diritti umani, Hong, che in passato è stato procuratore e governatore della provincia di South Gyeongsang, ha compiuto una consistente rimonta nelle battute finali di campagna elettorale riuscendo a raddoppiare i consensi.

«HA VINTO IL DESIDERIO DI CAMBIAMENTO». Il primo commento del vincitore è arrivato dopo qualche ora: «È una vittoria del disperato desiderio della gente di un cambiamento di governo. Faremo tutto il possibile per aiutare a realizzare questa aspirazione e credo che questa sia stata la spinta primaria della nostra vittoria». Moon, accantonando ogni prudenza, ha parlato ai sostenitori in festa nel quartiere generale di Seul, in un discorso trasmesso in diretta dalle tv locali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati