Francesco 23 Marino Aereo
13 Maggio Mag 2017 2125 13 maggio 2017

Il Papa apre a Trump e chiude su Medjugorie

«Apparizioni non di tanto valore». Così Francesco ha parlato delle presunti visioni della Madonna. E sul presidente americano: «Parleremo senza pregiudizi»

  • ...

La curiosità suscitata dalla espressione "vescovo vestito di bianco" del Terzo segreto di Fatima pronunciata durante la preghiera di ieri nella cappellina delle apparizioni di Fatima e l'imminente udienza con il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump hanno dato la rotta alla conferenza stampa del Papa nel volo da Fatima a Roma, a conclusione del suo 19 esimo viaggio internazionale, un pellegrinaggio per celebrare il centenario delle apparizioni e canonizzare i due pastorelli Giacinta e Francisco.

DA MEDJUGORIE A TRUMP. Papa Francesco, nonostante i ritmi affrontati nelle ultime 24 ore e il fatto che il volo fosse in ritardo, ha risposto per oltre mezz'ora a una decina di domande dei giornalisti, interpellato anche sulla polemica Ong, migranti e scafisti, su quelle che lui ha definito "presunte apparizioni" di Medjugorie, sulle dimissioni di Maria Collins, vittima di abusi da bimba, dalla commissione pontificia contro la pedofilia, sulla eventualità di una riconciliazione con i lefebrviani, sulla possibilità della intercomunione tra cattolici e protestanti, sul fatto che i 25 anni della sua chiamata a vescovo ausiliare di Buenos Aires abbiano coinciso con le date di Fatima e, ovviamente, sulla attualità del messaggio affidato dalla Madonna ai pastorelli a partire dal 13 maggio del 1917, quando la prima guerra mondiale volgeva al termine. Circa l'udienza con Trump il Papa è stato chiaro sulle sue aspettative e diplomatico sui contenuti. Sulle illazioni per il "vescovo vestito di bianco" è risultato molto deciso nello smontarle e nel mettere nuovamente in chiaro il fatto che sul "terzo segreto" non c'è più niente da svelare. Posizione che, completata con la risposta che ha dato circa le apparizioni di Medjugorie, mette in luce con chiarezza che la sua devozione mariana e molto concreta e nulla concede a presunti profetismi.

«APPARIZIONI SENZA TANTO VALORE». Su Medjugorie, ha detto, la commissione guidata dal cardinale Ruini sta lavorando bene, e ha distinto sulle prime apparizioni ai ragazzi, e le seconde apparizioni. Su queste ultime, ha spiegato il Papa, «io sono più cattivo, io preferisco la madonna madre, nostra madre e non la madonna a capo dell'ufficio telegrafico che tutti i giorni invia un messaggio telegrafico a tal ora, e questa non è la mamma di Gesù, e queste presunte apparizioni non hanno tanto valore. E questo lo dico come opinione personale ma è chiaro».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso