Usa, no a bando laptop su voli da Ue
12 Giugno Giu 2017 1811 12 giugno 2017

Hacker israeliani svelarono il piano dei laptop dell'Isis

La scelta dell'amministrazione americana di vietare di portare i laptop sui voli provenienti dal Medio Oriente sarebbe arrivata su segnalazione dei servizi israeliani.

  • ...

Le informazioni che hanno indotto gli Usa a vietare i laptop sui voli provenienti dal Medio Oriente arrivavano da hackers dei servizi di sicurezza israeliani, che erano riusciti a penetrare in una piccola cellula di artificieri dell'Isis. A svelare l'indiscrezione è stato il New York Times, il primo giornale in passato a scrivere che la fonte di intelligence era israeliana.

INDIVIDUATO ANCHE IL FUNZIONAMENTO DELL'INNNESCO. Per il Nyt, «cyber operatori israeliani di alto livello sono penetrati in una piccola cellula» di artificieri in Siria ed è grazie a loro che gli Usa hanno saputo che il Califfato stava lavorando su esplosivi «che assomigliavano esattamente a delle batterie» di laptop. «L'informazione era così precisa che gli Usa hanno potuto comprendere come funzionava l'innesco», ha scritto ancora il giornale, citando due alti dirigenti dell'amministrazione americana.

INFORMAZIONI RIVELATE DA TRUMP A LAVROV. Questa circostanza, ha scritto il quotidiano, «faceva parte dell'informazione classificata che il presidente Donald Trump è accusato di aver rivelato» al ministro degli esteri russo Serghiei Lavrov e all'ambasciatore di Mosca Serghiei Kisliav durante un incontro nello studio Ovale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso