Trump Vittoria

L'America di Trump

Trump Putin
15 Giugno Giu 2017 1514 15 giugno 2017

Il Russiagate spiegato in un minuto

Dalle intromissioni del Cremlino nelle elezioni Usa all'avvio dell'indagine su Trump per ostruzione alla giustizia, lo scandalo che fa tremare la Casa Bianca in breve.

  • ...

Tutte le agenzie di intelligence Usa hanno concluso che, durante le elezioni americane del 2016, gruppi di hacker controllati dal governo russo hanno interferito nella campagna elettorale per cercare di fare vincere il candidato repubblicano Donald Trump.

Oltre alla propaganda e alla diffusione di fake news, i russi sarebbero riusciti a influenzare il voto penetrando nei computer dei democratici e rubando informazioni che hanno danneggiato la rivale di Trump, Hillary Clinton. Avrebbero inoltre cercato di falsare lo spoglio dei voti hackerando direttamente i software che li conteggiano.

LEGAMI TRA IL TEAM DI TRUMP E I RUSSI. Il nodo del Russiagate è capire se Trump o i suoi assistenti fossero a conoscenza dei piani o addirittura complici di Mosca in questo tentativo di influenzare le elezioni. Le indagini del Fbi hanno trovato diversi collegamenti tra il team del magnate e funzionari del Cremlino. Il caso più importante è quello di Michael Flynn, nominato dal presidente consigliere per la sicurezza nazionale (una delle cariche più importanti in assoluto). Flynn è stato costretto alle dimissioni nel febbraio 2017 travolto dalle notizie sui suoi legami con esponenti del governo russo, in particolare l’ambasciatore a Washington.

IL DIRETTORE DEL FBI COMEY LICENZIATO. Per cercare di arginare lo scandalo Trump avrebbe chiesto al direttore del Fbi, James Comey, di lasciar perdere l’inchiesta su Flynn. Al contrario, Comey ha chiesto più risorse per portare avanti le indagini, e in tutta risposta il 9 maggio il presidente lo ha licenziato. A questo punto le indagini sul Russiagate sono finite in mano a un procuratore speciale, Robert Mueller, una carica nominata per investigare su fatti particolarmente spinosi di solito riguardanti il governo.

TRUMP INDAGATO PER OSTRUZIONE ALLA GIUSTIZIA. Il 14 giugno, il Washington Post ha rivelato che Mueller sta indagando sul ruolo del tycoon nella vicenda e due giorni dopo Trump ha confermato la notizia. L’ipotesi di reato non è di collusione con la Russia, ma di aver cercato di ostacolare la giustizia. Un’accusa sufficiente, se dimostrata, affinché il Congresso possa dare via al processo di impeachment contro il capo di Stato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso