Kohl
1 Luglio Lug 2017 1525 01 luglio 2017

Per Kohl il primo funerale dell'Unione europea

La cerimonia al parlamento di Strasburgo. Da Clinton a Medvedev, i leader rendono omaggio all'ex cancelliere tedesco. Merkel: «Senza di lui non sarei qui».

  • ...

È il primo funerale dell'Unione europea: al parlamento di Strasburgo i capi di stato e di governo e le istituzioni europee hanno reso omaggio all'ex cancelliere tedesco Helmut Kohl, l'uomo della riunificazione e dell'entrata della Germania nell'euro. Attorno alla sua bara, coperta da una bandiera dell'Unione, si sono riuniti i leader delle istituzioni Ue, dal presidente della Commissione Jean Claude Juncker al numero uno del Consiglio Ue, Donald Tusk, la cancelliera tedesca Angela Merkel e il presidente francese, Emmanuel Macron. Ma anche gli uomini di Stato che la vedova di Kohl voleva fossero protagonisti del funerale, come il premier russo Dmitrij Medevedev.

MERKEL: SENZA KOHL, NON SAREI QUI. Il presidente dell'Europarlamento Antonio Tajani ha sottolineato come l'esempio di Kohl ci serva da guida per dire «no ai muri». Mentre Tusk ha invitato tutti a fare un esame di coscienza in nome di un sì all'Unione, sì alla libertà e al rispetto dei diritti umani. Ma forse le parole più toccanti sono state quelle della sua erede alla cancelleria di Berlino: «Senza Kohl la vita di milioni di persone che fino al 1990 hanno vissuto al di là del muro sarebbe stata diversa, anche la mia», ha dichiarato Merlel, «Oggi non avrei potuto essere qui».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso