Alcuni Soldati Presidiano 160301192019
11 Luglio Lug 2017 2244 11 luglio 2017

Iraq, l'Italia potrebbe ricollocare i 500 militari di Mosul

Il nostro Paese potrebbe spostare i 500 militari che presidiano la diga di Mosul alla fine dei lavori di ristrutturazione. La disponibilità è arrivata del ministro della Difesa Pinotti alla richiesta del capo del Pentagono Mattis incontrato oggi a Washington.

  • ...

L'Italia potrebbe valutare la ricollocazione dei 500 militari che presidiano la diga di Mosul, in Iraq, alla fine dei lavori di ristrutturazione, che dovrebbero terminare nei prossimi mesi. È stata la disponibilità manifestata dal ministro della difesa Roberta Pinotti alla richiesta avanzata dal capo del Pentagono James Mattis, che chiedeva all'Italia più addestratori apprezzandone la grande professionalità. Lo ha appreso l'ANSA da ambienti militari dopo il bilaterale a Washington dell'11 luglio.

DISPONIBILIA' ANCHE PER L'AFGHANISTAN. Nel corso dell'incontro la ministra ha detto che l'Italia è pronta a «rimodulare» le sue missioni militari all'estero, anche in Afghanistan pur mantenendo i numeri indicati al Parlamento. In generale Pinotti ha detto che il bilaterale con gli americani è «andato molto bene» e che in agenda c'erano Libia, Afghanistan, Iraq, Siria e Corea del nord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati