Trump Macron
13 Luglio Lug 2017 1023 13 luglio 2017

Parigi, Trump in visita da Macron

La capitale francese blindata per l'arrivo del presidente Usa. Giovedì agli Invalides e cena alla Tour Eiffel. Venerdì la parata congiunta con le truppe Usa per la festa nazionale.

  • ...

Fuga dalle accuse del Russiagate per Donald Trump, che sbarca a Parigi con Melania per una due giorni su invito di Emmanuel Macron. Il capo della Casa Bianca proverà a dimenticare per qualche ora le ombre minacciose dell'impeachment, cenando con la moglie, a lume di candela con Macron e Brigitte, al secondo piano della Tour Eiffel. Venerdì, 14 luglio, festa nazionale francese, sarà nel palco presidenziale al fianco del capo dell'Eliseo per la sfilata delle truppe sugli Champs-Elysees.

ARRIVA ANCHE MERKEL. Per completare il puzzle che sta facendo impazzire i vertici della sicurezza francesi, che collaborano strettamente per queste ore di massima allerta con i colleghi americani, c'è anche l'arrivo giovedì mattina di Angela Merkel per il periodico Consiglio dei ministri franco-tedesco. A parte i difficili rapporti fra la cancelliera e Trump, gli ambienti diplomatici di Parigi parlano insistentemente di una crescente insofferenza della Merkel per l'attivismo verticistico di Macron. Da quando è stato eletto, il presidente ha inanellato una dopo l'altra una vistosa serie di iniziative diplomatiche.

LA NUOVA GRANDEUR. L'immagine che il nuovo capo dell'Eliseo vuole dare è quello di una "grandeur" rinnovata della Francia, con simboli inconfondibili, la reggia di Versailles per Vladimir Putin e la Tour Eiffel per Trump. Per la Merkel, il sospetto che il neoarrivato tenti di soppiantarla come interlocutrice numero 1 in Europa per i superpotenti. Dall'Eliseo trapela anche che Macron - nell'occasione - chiederà ad entrambi gli interlocutori, che non avranno occasione di incontrarsi, di partecipare finanziariamente alle operazioni della forza antijihadista Barkhane nel Sahel, che al momento pesa interamente su Parigi.

CAPITALE BLINDATA. La capitale francese è blindatissima, con 11 mila gendarmi e poliziotti in più rispetto allo schieramento antiterrorista "Sentinelle”. Macron attende il suo omologo agli Invalides, per un omaggio alle spoglie del maresciallo Foch, che guidava le truppe francesi nella Grande Guerra. Proprio il centenario dell'entrata degli Stati Uniti nel conflitto al fianco delle forze alleate è stata il motivo ufficiale dell'invito di Macron a Trump. I due si vedranno nel pomeriggio per un bilaterale all'Eliseo, seguito da una conferenza stampa. Cena, poi, al prestigioso ristorante "Jules Verne", al secondo piano della Tour Eiffel. La first lady e la premiere dame, intanto, avranno solcato la Senna in battello - guardate a vista da schiere di agenti antiterrorismo - dopo aver visitato Notre Dame.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso