Brexit Coda 160624064553
1 Agosto Ago 2017 1306 01 agosto 2017

Brexit, le candidature per l'Ema (con Milano) e l'Eba

Il capoluogo lombardo tra le città in lizza con altri 18 concorrenti per ospitare l'Agenzia del farmaco. Per l'Autorità bancaria europea lottano in otto, nessuna italiana.

  • ...

Il Consiglio europeo ha ricevuto 27 proposte relative a 23 città per ospitare dopo la Brexit l'Agenzia del farmaco (Ema) e l'Autorità bancaria europea (Eba), attualmente con base nel Regno Unito. In particolare, ci sono 19 offerte per l'Ema, tra cui quella di Milano, e 8 per l'Eba. La Commissione europea pubblicherà una valutazione delle offerte entro il 30 settembre, basandosi sui criteri sanciti dai 27 nel Consiglio europeo di giugno. La decisione finale sarà a novembre con un voto dei 27 a latere del Consiglio affari generali.

MILANO SOLO PER L'AGENZIA DEL FARMACO. Per l'Ema, oltre Milano, sono in corsa Amsterdam, Atene, Barcellona, Bonn, Bratislava, Bruxelles, Bucarest, Copenhagen, Dublino, Helsinki, Lille, Porto, Sofia, Stoccolma, Malta, Vienna, Varsavia e Zagabria. Per l'Eba Bruxelles, Dublino, Vienna e Varsavia (candidate anche per l'Agenzia del farmaco), Francoforte, Parigi, Praga e Lussemburgo. I sei criteri concordati dai 27 Stati membri lo scorso giugno sono: il fornire garanzie che l'agenzia sia operativa nel momento in cui il Regno Unito lascerà l'Ue, l'accessibilità della nuova sede, l'esistenza di scuole per i figli del personale, l'accesso al mercato del lavoro e all'assistenza sanitaria per le famiglie del personale, la continuità operativa e la distribuzione geografica.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso