Uova
3 Agosto Ago 2017 1613 03 agosto 2017

Milioni di uova contaminate ritirate dagli scaffali in Olanda, Belgio e Germania

Confische di massa nei tre Paesi nord-europei per un grave allarme pesticidi. Oltre 180 aziende temporanemente chiuse.

  • ...

Oltre 180 aziende sono sotto monitoraggio e milioni di uova sono state ritirate dagli scaffali in Belgio, Germania e Paesi Bassi per la segnalazione di lotti contaminati con l'insetticida fipronil, a concentrazioni tali da risultare tossico per gli esseri umani. L'allarme lo ha dato l'Istituto per la salute dei consumatori olandese Nvwa, riferendo di aver trovato, in una partita in particolare, livelli di insetticida che rappresentano «un serio rischio per la salute» invitando a non consumare uova provenienti da una trentina di allevamenti.

DANNI A FEGATO, TIROIDE E RENI. La prima notifica del problema al sistema di allerta rapido europeo (Rasff) risale al 20 luglio e viene dal Belgio. In seguito alla segnalazione, «i lotti sono stati tracciati e ritirati dal mercato e la situazione è sotto controllo», ha dichiarato la portavoce della Commissione europea Anna-Kaisa Itkonen. Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità, il fipronil è altamente tossico e può danneggiare il fegato, le ghiandole tiroidali e i reni se ingerito in grandi quantità.

POSSIBILI ESPORTAZIONI IN ALTRI PAESI. Un giornale olandese, Trouw, ha suggerito che una delle compagnie potrebbe aver avuto clienti nel Regno Unito, in Francia e in Polonia, sebbene non ci siano ancora indizi che lascino pensare a un'esportazione di uova contaminate. Lo scandalo potrebbe ulteriormente ingrandirsi. «Stiamo esaminando anche altre fattorie, le analisi di 600 campioni sono in corso», ha dichiarato un portavoce della Nvwa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso