Migranti: prorogata la missione Sophia
5 Agosto Ago 2017 1024 05 agosto 2017

La Guardia costiera libica intercetta imbarcazione con 464 migranti

Il barcone è stato fermato e il carico di esseri umani a bordo è stato riportato sulla terraferma dalla flotta guidata da Abdulrahman Milad.

  • ...

Un'imbarcazione con a bordo 464 migranti è stata intercettata nella notte tra il 4 e il 5 agosto al largo delle coste libiche dalla Guardia costiera di Zawia. Il barcone, con il suo carico umano, è stato poi riportato sulla terraferma.

LA PIÙ ATTIVA. Si tratta dell'ennesimo intervento fatto dalla flotta guidata dal giovane e controverso tenente Abdulrahman Milad, detto Bijia, rampollo di una delle tribù che controllano quell'area e fratello di un capitano della polizia rimasto ucciso negli scontri durante la guerra civile anti Gheddafi. Anche i media si sono occupati di Bijia per i metodi "sbrigativi" usati con i migranti e per le sospette collusioni con i trafficanti. C'è anche chi lo ha indicato come il boss della tratta di esseri umani in quella zona della Libia, accuse che finora non hanno avuto riscontro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso