Donald Trump
19 Settembre Set 2017 1648 19 settembre 2017

Trump, prima volta all'Onu: «La Corea sarà distrutta se ci attacca»

Il presidente minaccia Kim davanti ai grandi del mondo: «Ha scelto una missione suicida per il suo Paese». E porta alle Nazioni Unite la dottrina dell'America first.

  • ...

Era la prima volta di Donald Trump all'assemblea generale dell'Onu e l'intervento del presidente degli Stati Uniti non è stato, come prevedibile, all'insegna del low profile. «Se la Corea ci attacca non c'e altra scelta che distruggerla», ha detto Trump nel suo intervento sulla minaccia portata da Kim Jong-un. «È un oltraggio che ci siano Paesi che sostengono Pyongyang», ha aggiunto l'inquilino della Casa Bianca, sottolineando che «la Corea del Nord deve realizzare che la denuclearizzazione è l'unico futuro».

«ROCKET MAN IN MISSIONE SUICIDA». Quindi, riferendosi al leader nordcoreano, che aveva già battezzato 'uomo razzo' in un tweet dei giorni scorsi, ha rincarato la dose: «Rocket man è in una missione suicida per se stesso e per il suo regime». «Gli Stati Uniti sono forti e pazienti», ma potrebbero «distruggere interamente la Corea del Nord» se le sue aspirazioni nucleari non potranno essere risolte con misure diplomatiche. «Nessun Paese al mondo ha interesse a vedere questa banda di criminali armarsi con armi nucleari e missili».

«IMBARAZZANTE L'ACCORDO CON L'IRAN».Nel suo primo discorso davanti ai leader mondiali, Trump ha ringraziato Russia e Cina per essersi uniti a Washington nel voto del Consiglio di sicurezza contro Pyongyang e ha messo in un angolo, assieme alla Corea del Nord, l’Iran, definendo l’accordo firmato dall’amministrazione Obama «un imbarazzo per gli Stati Uniti».

«AMERICA SEMPRE AL PRIMO POSTO». «È un periodo di grandi promesse ma anche di grandi pericoli», ha aggiunto Trump, rivendicando che «gli Stati Uniti hanno fatto molto bene dalla mia elezione. La Borsa è a livelli di record e l’occupazione è in aumento». Nella premessa del suo discorso il messaggio che ne ha accompagnato la campagna elettorale: «Metterò sempre gli Stati Uniti al primo posto». Gli Stati Uniti che «vogliono essere un esempio per tutti. Io difenderò sempre gli interessi americani», ha spiegato Trump. «Noi non vogliamo imporre il nostro stile di vita», ha precisato per poi ricordare come gli americani abbiano sempre pagato «il prezzo più alto» per difendere la libertà, anche di altri Paesi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso