Taxi: Uber, si apra il mercato
13 Ottobre Ott 2017 1706 13 ottobre 2017

New York, Uber supera i taxi tradizionali

Secondo i dati riportati dal New York Times, nel mese di luglio l'app ha registrato una media di 289 mila corse giornaliere, rispetto alle 277 mila del servizio tradizionale.

  • ...

Per la prima volta Uber ha superato i taxi gialli a New York. La spinta per la compagnia californiana arriva soprattutto dai quartieri fuori Manhattan (Brooklyn, Queens, Bronx e Staten Island), dai quali parte la metà delle corse. Nel mese di luglio, secondo i dati riportati dal New York Times, Uber ha registrato una media di 289 mila corse giornaliere rispetto alle 277 mila del servizio tradizionale.

UBER PUNTA SULLE PERIFERIE. Il risultato è frutto di una precisa strategia, finalizzata a potenziare la presenza degli autisti in zone dove i taxi sono rari e dove anche l'accesso ai mezzi pubblici è decisamente più limitato che nelle aree centrali della città. «Uber è ovunque, quando penso al taxi penso a Uber, perché è la cosa migliore da usare adesso», ha detto al New York TImes Samantha Forrest, madre single di 22 anni che vive nel Bronx. Il suo quartiere, Soundview, enclave della 'working class', è una delle zone che ha registrato la crescita maggiore dell'app. Nella zona, infatti, le corse sono salite a una media di 6.132 a settimana ad agosto, contro le 1.189 dell'anno precedente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso