Rossi 160927130445
31 Ottobre Ott 2017 1537 31 ottobre 2017

Mps, la richiesta al Csm: «Indagare sulle toghe del caso Rossi»

Il membro laico del Consiglio superiore della magistratura Zanettin ha chiesto alla presidenza l'apertura di una pratica per valutare profili di incompatibilità dei vertici del tribunale e della procura di Siena sulla morte del manager.

  • ...

L'apertura di una pratica al Csm per «valutare eventuali profili di incompatibilità ambientale o funzionale» a carico dei vertici del tribunale e della procura di Siena è stata chiesta al Comitato di presidenza dal laico di Forza Italia Pierantonio Zanettin. L'iniziativa è legata alla puntata delle Iene di domenica dedicata alla morte di David Rossi e in particolare all'intervista di Lorenza Pieraccini, ex segretaria dell'ad di Mps Fabrizio Viola, che ha affermato di non essere stata mai ascoltata dalla procura di Siena «nonostante pare evidente avesse molto da dire».

LEGGI ANCHE:

Pieraccini, spiega Zanettin, «è la stessa persona che il giudice per le indagini preliminari Malavasi nel suo decreto di archiviazione aveva invece sostenuto essere stata sentita a verbale dalla procura». Per «difendersi dalle critiche della stampa», il presidente del tribunale Carrelli Palombi e il procuratore Vitiello in un comunicato stampa del 25 ottobre scorso «avevano viceversa puntualizzato che tale testimonianza 'non avrebbe aggiunto alcunché al quadro probatorio già cristallizzato. Tuttavia il servizio delle Iene dimostra esattamente il contrario». Ma non è tutto: «Desta peraltro perplessità l'iniziativa dei vertici di tribunale e procura della repubblica di Siena di emanare un comunicato stampa che ripercorre le indagini, ancora molto controverse e passibili di una riapertura, a fine di fornire alla pubblica opinione 'un quadro di informazioni corretto e completo', ma testualmente "senza alcuna pretesa di verità"».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso