Dustin Hoffman 130807112929
2 Novembre Nov 2017 0854 02 novembre 2017

Molestie, anche Dustin Hoffman accusato: si scusa

L'attore, 80 anni, nella bufera per aver palpeggiato una stagista diciassettenne nel 1985: «Quelle azioni non riflettono chi sono io». E spunta un altro caso del 1991.

  • ...

Harvey Weinstein, Kevin Spacey e adesso Brett Ratner e Dustin Hoffman. Sull'Hollywood Reporter una scrittrice e «career coach», Anna Graham Hunter, ha accusato l'80enne protagonista del Laureato di averla molestata quando, nel 1985, era stagista sul set del film per la tivù Morte di un commesso viaggiatore: «Avevo 17 anni, ora ne ho 49 e capisco meglio. Lui era un predatore, io ero una bambina». Hoffman si è scusato: «Quelle azioni non riflettono chi sono io», ma la "lettera scarlatta" del molestatore che abusa della sua posizione di potere è rimasta addosso a uno dei divi più amati di Hollywood.

UN ALTRO CASO NEL 1991. A stretto giro è arrivata un'altra denuncia. La produttrice televisiva Wendy Riss Gatsiounis ha dichiarato a Variety che nel 1991, dopo un meeting di lavoro con Hoffman a New York, l'attore la invitò ad accompagnarlo in un hotel nei paraggi. Un collaboratore della star le avrebbe fatto capire che per mandare in porto il progetto insieme a Hoffman avrebbe dovuto avere rapporti con lui: «Sei mai stata con un 41enne Wendy?», le avrebbe chiesto. «Non lo dimenticherò mai», ha dichiarato la donna. Riss Gatsiounis avrebbe lasciato l'incontro «quasi in lacrime» e avrebbe riferito l'accaduto alla sua agente Mary Meagher. «Mary mi disse di non sentirmi colpevole e che da anni giravano voci sul fatto che Hoffman avesse l'abitudine di allungare le mani». Meagher è morta nel 2006 e non ci sono modi di confermare il racconto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso