Kevin Spacey
3 Novembre Nov 2017 1302 03 novembre 2017

Kevin Spacey, le accuse di molestie si moltiplicano: cosa sappiamo

La troupe di House of Cards parla di comportamenti «predatori» dell'attore premio Oscar. Alle prese con le ripetute denunce degli attori sul set con lui negli ultimi 30 anni. E ora anche Netflix lo scarica.

  • ...

Si ingrossano di giorno in giorno le accuse a carico di Kevin Spacey, finito nell'occhio del ciclone per le molestie confessate ai danni di Anthony Rapp e chiamato in causa da altre persone per i comportamenti tenuti nella lunghissima carriera della star hollywoodiana.

Il coming out dopo la denuncia di Rapp

Il caso è esploso lo scorso 30 ottobre con il coming out su Twitter del protagonista di House of Cards, accusato appena qualche ora prima da Anthony Rapp - l'attore che dà il volto a Paul Stamets in Star Trek Discovery - di averlo molestato sessualmente nel 1986. All'epoca Rapp aveva 14 anni, Spacey 26. Attraverso un lungo tweet, il premio Oscar ha prima chiesto scusa a Rapp per il suo comportamento e ha poi deciso di fare chiarezza sul suo orientamento sessuale.

Le accuse risalenti al periodo in cui dirigeva il teatro londinese Old Vic

Dopo Rapp è stata la volta del nessicano Robert Cavazos, che ha scritto sulla sua pagina Facebook come Spacey abbia cercato di palpeggiarlo quando la star di House of Cards era direttore artistico del teatro londinese Old Vic, carica che ha tenuto dal 2004 al 2015. L'incontro sarebbe avvenuto nel bar del teatro, ha raccontato l'attore messicano, secondo il quale emergeranno presto «molte altre» accuse di molestie sessuali contro Spacey. «Io non l'ho tollerato, ma conosco gente che aveva paura di fermarlo», ha scritto Cavazos. «Sembra che l'unico requisito per Spacey di sentirsi libero di toccarci fosse di essere un maschio sotto i 30 anni. Ma ad accusare il premio Oscar è stato anche un altro uomo che ha parlato di molestie subite appena 17enne, negli Anni 80. La presunta vittima ha raccontato la vicenda a Victoria Derbyshire, volto notissimo della Bbc, che ne ha protetto l'identità presentandolo con un nome fittizio, John.

Otto persone della troupe di House of Cards lo tirano in ballo

Infine, l'ultima bordata è arrivata dalla troupe della serie che ha legato il suo nome al divo statunitense. Otto persone che hanno lavorato o lavorano ancora alla serie prodotta da Netflix hanno detto che il set era un luogo «tossico» per i giovani maschi a causa del comportamento di Spacey, che li molestava sessualmente, faceva battute pesanti e cercava di toccarli in modo inappropriato. Tutti sono rimasti anonimi per timore di ripercussioni sul lavoro. Un ex assistente alla produzione ha raccontato di quando fu molestato sessualmente da Spacey, durante una delle prime registrazioni. Un pomeriggio andò a prenderlo in auto non lontano da Baltimora per accompagnarlo sul set e Spacey gli mise la mano sui pantaloni: «Ero scioccato. Lui era un uomo con molto potere e io ero molto in basso nella catena alimentare». Una volta arrivati sul set il ragazzo accompagnò Spacey nella sua roulotte, l’attore gli impedì di uscire e iniziò a toccarlo in modo molesto; il ragazzo gli disse di sentirsi a disagio e Spacey «si agitò notevolmente» e se ne andò dal set, dove non tornò per tutto il giorno. L’assistente raccontò l’accaduto a un collega, che ha confermato la storia, e tempo dopo ne parlò con un superiore, che si limitò a non farlo mai restare da solo con Spacey.

Netflix sospende ogni legame con l'attore

Netflix non ha esitato a prendere le distanze dall'attore, spiegando che «non sarà più coinvolta con altre produzioni di House of Cards che includano Kevin Spacey. Netflix ha fatto quindi sapere che lavorerà con la società che produce la serie, Mrc, per valutare se continuare senza Spacey.

Scotland Yard apre un'indagine su Spacey

La vicenda ha avuto un'eco anche in Europa. Scotland Yard ha avviato un'indagine per aggressione sessuale nei confronti dell'attore. Ne ha dato notizia Sky News, secondo cui la star americana è stata accusata di molestie da parte di un aspirante attore britannico, oggi 32enne, di cui non è stato rivelato il nome. Il fatto sarebbe avvenuto 10 anni fa a Londra, nella zona di Lambeth. Stando ai media del Regno Unito, la presunta vittima era andata a casa di Spacey nel Sud della capitale a cena e lì i due avevano fumato marijuana e successivamente il premio Oscar ha cercato di abusare del giovane, allora 23enne, che ha lasciato sconvolto l'abitazione.

L'attore abbandonazo da agenzia e portavoce

Secondo i media americani, la portavoce Staci Wolfe avrebbe confermato di aver smesso di rappresentare l'attore, mentre una fonte vicina al divo di House of Cards ha indicato che anche la potente agenzia Caa si è fatta da parte dopo le accuse di molestie sessuali che gli hanno rivolto giovani uomini a Hollywood e a Londra. All'attore è stato revocato un Emmy speciale alla carriera che avrebbe dovuto ricevere il 20 novembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso