Saad Hariri
4 Novembre Nov 2017 1432 04 novembre 2017

Libano, il premier Hariri si dimette e sfida l'Iran

L'annuncio a sorpresa nel corso della visita in Arabia Saudita. Il leader sunnita accusa Teheran di ingerenze nella politica del mondo arabo, attacca Hezbollah e dice di temere per la propria vita.

  • ...

Nel corso della sua visita in Arabia Saudita, il premier libanese Saad Hariri ha annunciato a sorpresa le proprie dimissioni. Il passo indietro è stato trasmesso in diretta televisiva da Al Arabiya, con Hariri che ha accusato l'Iran di ingerenze nella politica del mondo arabo.

ATTACCO A HEZBOLLAH. «Il braccio dell'Iran nella regione sarà tagliato», ha detto poi Hariri attaccando il gruppo militante sciita di Hezbollah. Nominato primo ministro alla fine del 2016, il leader sunnita ha guidato un governo di unità nazionale formato da 30 membri tra cui anche componenti di Hezbollah. Nel suo discorso di dimissioni Hariri ha lasciato intendere di temere per la propria vita e di aver percepito oggi in Libano la stessa tensione che c'era prima dell'assassinio di suo padre Rafiq, nel 2005.

IL SOSTEGNO SAUDITA. Anche il governo saudita ha accompagnato l'annuncio con un attacco implicito all'Iran. Su Twitter, il ministro saudita degli Affari del Golfo, Tamer Sabhan, ha scritto poco dopo l'annuncio di Hariri che «le mani del tradimento e dell'aggressività devono essere tagliate». Prima di dimettersi l'oramai ex premier nei giorni scorsi aveva incontrato due volte il ministro Sabhan a Riad. L'ultimo incontro tra i due è avvenuto poche ore prima dell'annuncio televisivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso