Riad impone blocco spazio aereo Yemen
medio oriente 7 Novembre Nov 2017 1313 07 novembre 2017

Yemen, i sauditi accusano l'Iran di «aggressione diretta»

Sabato 4 novembre un missile balistico è stato intercettato nei pressi di Riyad. L'obiettivo era colpire l'aeroporto internazionale King Khaled.

  • ...

Il principe saudita Mohammed bin Salman ha accusato l'Iran di aver compiuto un atto di «aggressione militare diretta» fornendo missili ai ribelli in Yemen. L'episodio «può essere considerato un atto di guerra», avrebbe detto il principe in una conversazione telefonica con il segretario di Stato britannico Boris Johnson.

Sabato 4 novembre un missile balistico lanciato dallo Yemen è stato intercettato nei pressi di Riyad. L'Iran nega di aver fornito missili ai ribelli Huthi, gruppo armato prevalentemente sciita che in Yemen combatte la coalizione sunnita pro-governativa guidata dall'Arabia Saudita.

Secondo media locali vicini al gruppo ribelle, l'arma utilizzata sabato sarebbe un missile balistico Burkan H2. L'obiettivo era colpire l'aeroporto internazionale King Khaled, che si trova a circa 850 km dal confine yemenita, 35 km a nord-est di Riyad.

I media sauditi hanno spiegato che i sistemi di difesa anti-aerei hanno intercettato e distrutto il missile in volo, ma alcuni frammenti sarebbero caduti all'interno dell'area aeroportuale. Al momento non risultano feriti. Secondo Human Rights Watch il lancio di un missile contro un aeroporto prevalentemente civile rappresenta un evidente crimine di guerra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso