Londra
24 Novembre Nov 2017 1919 24 novembre 2017

Londra, falso allarme scatena il panico a Oxford Street

Segnalati colpi d'arma da fuoco nelle vie dello shopping. Metro chiusa per ore e persone in fuga. Poi Scotland Yard tranquillizza: nessuna traccia  di sparatorie.

  • ...

Ore di paura quelle vissute da Londra nel pomeriggio del 24 novembre, dove un falso allarme ha generato un'ondata di panico che ha paralizzato l'area attorno a Oxford Street, gremita di persone alle prese con lo shopping natalizio.

SEGNALATI COLPI D'ARMA DA FUOCO. Tutto ha avuto inizio con una serie di telefonate ricevute dalla polizia che segnalavano la presenza di colpi d'arma da fuoco nei dintorni della stazione della metropolitana di Oxford Circus. L'area è stata immediatamente evacuata e Scotland Yard ha inizialmente ammesso di trattare l'episodio come possibilmente coorelato a un atto di terrorismo.

NESSUNA TRACCIA DI SPARATORIE. Col passare dei minuti, tuttavia, malgrado le ripetute testimonianze confermassero la presenza di spari, la polizia non ha rinvenuto alcuna traccia di quanto si supponeva fosse accaduto. A conferma del falso allarme, l'antiterrorismo britannica ha fatto sapere di non essere coinvolta né in allerta.

Solo una donna è rimasta leggermente ferita mentre tentava di scappare, strattonata dalla folla. Ma per 90 minuti, prima che le stazioni di Oxford Circus e Bond Street riaprissero, è stato il caos. La polizia che bloccava la zona. Media che parlavano di un incendio, di un regolamento di conti fra gang, il Daily Mail persino di un camion sulla gente. Qualcuno aveva udito spari di fronte ai grandi magazzini Selfridges, nelle vicinanze, che sono stati chiusi ed evacuati. Nulla di tutto ciò, soltanto, con ogni probabilità, un'enorme ondata di psicosi collettiva che ha travolto la capitale del Regno Unito, ancora evidentemente scottata dall'attentato di giugno al London Bridge.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso