Siria
27 Novembre Nov 2017 1613 27 novembre 2017

Siria, aumentano i raid russi e del regime: strage di civili

Secondo Al Jazeera, i bombardamenti del 26 novembre nella provincia di Deir Ezzor, strappata all'Isis, avrebbero causato almeno 80 morti, la maggior parte non miliziani.

  • ...

Oltre 80 persone, in maggioranza civili, sono state uccise da bombardamenti che si ritiene compiuti da aerei russi e governativi in Siria (leggi l'approfondimento sulla ricostruzione) nelle ultime 24 ore, secondo la televisione panaraba Al Jazeera. In particolare, nella provincia orientale di Deir Ezzor, secondo l'Osservatorio nazionale per i diritti umani (Ondus), almeno 53 persone sono morte ieri a causa di raid russi - che Mosca smentisce - contro un'area controllata dall'Isis che hanno colpito abitazioni civili nel villaggio di Al Shafah.

Secondo l'Ondus, l'autoproclamato Stato islamico controlla ormai non più del 9% del territorio della provincia Deir Ezzor, lungo il confine con l'Iraq, l'ultima in Siria dove vi sia ancora una vera presenza dell'Isis. Secondo la stessa ong, è di 25 morti il bilancio delle vittime civili nei bombardamenti compiuti sempre ieri vicino a Damasco da aerei governativi siriani sui sobborghi della Ghuta orientale in mano a forze ribelli.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso