Papa Viaggio Myanmar Pacificazione Diritti Umani Aung San Suu Kyi
28 Novembre Nov 2017 1220 28 novembre 2017

Il Papa in Myanmar: «Pacificazione solo da diritti umani»

Il Papa continua il suo viaggio Myanmar dove ha incontrato Aung San Suu Kyi. I due hanno avuto un colloquio privato di 23 minuti. E il pontefice dice: «Il processo di costruzione della pace avanza con il rispetto dei diritti umani».

  • ...

«L'arduo processo di costruzione della pace e della riconciliazione nazionale può avanzare solo attraverso l'impegno per la giustizia e il rispetto dei diritti umani». Lo ha detto il Papa al Corpo diplomatico e alle autorità, incontrati nella capitale del Myanmar, Nay Pyi Taw. La giustizia, ha detto, è «volontà di riconoscere a ciascuno ciò che gli è dovuto», e queste intuizioni hanno portato a creare l'Onu e a concepire la Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo.

Per il Papa, «il futuro del Myanmar deve essere la pace, una pace fondata sul rispetto della dignità e dei diritti di ogni membro della società, sul rispetto di ogni gruppo etnico e della sua identità, sul rispetto dello stato di diritto e di un ordine democratico che consenta a ciascun individuo e ad ogni gruppo, nessuno escluso, di offrire il suo legittimo contributo al bene comune». «Le religioni possono svolgere un ruolo significativo nella guarigione delle ferite emotive, spirituali e psicologiche di quanti hanno sofferto negli anni di conflitto», ha detto ancora Francesco, «esse possono aiutare ad estirpare le cause del conflitto, costruire ponti di dialogo, ricercare la giustizia ed essere voce profetica per quanti soffrono». È «segno di speranza», poi, che «i leader religiosi di questo paese si stiano impegnando a lavorare insieme» per i poveri e per i valori autentici.

Il pontefice nel corso del suo viaggio ha incontrato in un colloquio privato di 23 minuti il ministro degli Esteri e Consigliere diplomatico del Myanmar Aung San Suu Kyii. Al termine del colloquio, del quale al momento non si conoscono i dettagli, sia il Papa che la leader democratica si sono recati nell'International convention center, dove la signora, figlia del padre della indipendenza della Birmania dalla Gran Bretagna, e vincitrice delle elezioni del novembre 2015 dopo decenni di dittatura militare, ha tenuto un discorso. Il Papa e Aung San Suu Kyi si erano incontrati una prima volta a Roma la scorsa primavera, quando la premio Nobel visitò il Vaticano in occasione dell'allacciamento delle relazioni diplomatiche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso