TRUMP
29 Novembre Nov 2017 1716 29 novembre 2017

Trump retwitta video dell'estrema destra Uk: è polemica

Il presidente rilancia tre clip postati dalla leader di Britain First. I laburisti britannici chiedono che venga annullata la visita del tycoon che May annunciò dopo l'elezione. Downing Street: «Scelta sbagliata».

  • ...

Si accende la polemica tra le due sponde dell'Atlantico. Il presidente Usa, Donald Trump ha retwittato in queste ore tre video anti-islamici realizzati da militanti di Britain First, un partito xenofobo dell'estrema destra britannica, e postati dalla numero due del gruppo Jayda Fransen. Clip considerate, dalla Bbc e altri media britannici, di istigazione alla violenza. I titoli dei video postati parlano da soli: «Un migrante musulmano picchia un ragazzo olandese sulle stampelle»; «un musulmano distrugge la statua della Vergine Maria!», e «bulli islamici islamico spingono un ragazzino sul tetto di un palazzo e lo picchiano fino ad ucciderlo».

L'opposizione laburista britannica ha fermamente condannato il tycoon tornando a chiedere, per bocca di alcuni parlamentari, che il governo conservatore di Theresa May revochi l'invito rivolto al presidente americano subito dopo l'elezione a compiere una visita di Stato a Londra: visita rimasta in questi mesi in sospeso, sullo sfondo di precedenti polemiche, ma che Downing Street ha comunque ripetutamente confermato.

«Donald Trump non è benvenuto nel mio Paese e nella mia città», ha twittato David Lammy, deputato londinese del Labour. «Il nostro governo deve ritirare l'invito», ha rilanciato il compagno di partito Chuka Umunna. Mentre il leader laburista Jeremy Corbyn ha commentto: «Spero che il governo condanni Donald Trump per aver ritwittato i messaggi dell'estrema destra. Essi sono abominevoli, pericolosi e minacciano la nostra società».

DOWNING STREET: «SCELTA SBAGLIATA». A stretto giro è arrivata la risposta di Downing Street che, prendendo le distanze da Trump, ha definito apertamente «sbagliata» la sua scelta di ritwittare filmati di denuncia contro violenze attribuite a islamici diffusi da Britain first. Lo si legge in una nota diramata nel pomeriggio dal gabinetto della premier conservatrice britannica Theresa May.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso