Trump May
30 Novembre Nov 2017 1455 30 novembre 2017

Il Regno Unito contro Trump dopo i retweet di Britain First

Continua la polemica a distanza tra Londra e Washington. Dopo le accuse di May Trump replica: «Pensate al terrorismo in Uk». Ma la premier aggiunge: «Sbagliato retwittare quei video».

  • ...

La polemica sull'asse atlantica tra Donald Trump e la Gran Bretagna continua. Dopo i retweet del presidente e la risposta piccata della premier Theresa May è arrivata la controreplica del tycoon: «Non concentrarti su di me», ha scritto Trump, «ma sul terrorismo radicale islamico nel Regno Unito. Noi siamo a posto!». Il presidente ha però sbagliato a scrivere l'indirizzo Twitter della premier britannica, indirizzando i suoi follower su un'altra Theresa May. L'errore è stato corretto solo dopo una trentina di minuti.

MAY INSISTE: «RETWEET SBAGLIATI». La nuova risposta di May non si è fatta attendere. «Britain First è un gruppo che semina odio e ritwittarne i video anti-islamici, come ha fatto il presidente Usa Donald Trump, è stata la cosa sbagliata da fare» ha replicato durante un intervento pubblico ad Amman, in Giordania. La premier ha ribadito anche che la Gran Bretagna combatte il terrorismo «da qualunque parte venga».

Nel suo discorso, May ha sottolineato che il Regno Unito «lavora assieme agli Usa» sulla scena internazionale e intende continuare a farlo da alleato stretto. Ma ha aggiunto di non aver «paura di parlare» se ritiene che Washington faccia «qualcosa di sbagliato». La premier britannica ha quindi ripetuto, in risposta alle domande dei giornalisti, che l'invito per una visita di Stato a Londra da lei rivolto nei mesi scorsi a Trump «è stato presentato e accettato». Mentre ha rivendicato di «non passare troppo tempo su Twitter», ma di riuscire comunque a esprimere «con chiarezza» i suoi «punti di vista». «Silurerebbe un suo ministro che ritwittasse Britain First?», le è stato poi chiesto a un certo punto. «Ho assoluta fiducia che nessuno dei miei ministri lo farebbe», è stata la sua risposta.

PREOCCUPATO L'AMBASCIATORE UK IN USA. L'ambasciatore britannico negli Usa, sir Kim Darroch, ha compiuto un passo formale per esprimere a Washington «la preoccupazione» del suo governo a causa della condivisione su Twitter da parte del presidente Donald Trump di video anti-islamici diffusi da una leader del gruppo di estrema destra Britain First. La notizia è stata riportata dal Guardian online, evocando un gesto quanto mai insolito fra i due Paesi alleati. Intanto, si attende che la premier Theresa May, giunta oggi a Riad, torni sull'argomento in pubblico durante la visita in Medio Oriente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Correlati

Potresti esserti perso